Yacht Club Italiano, al via l’ultima tappa del circuito Optimist

0
197

Il 16 e 17 ottobre, a Genova, scendono in acqua 253 scafi in occasione dell’ultima tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving

La regata, organizzata dallo Yacht Club Italiano con il supporto del Comune di Genova e di Regione Liguria torna nel capoluogo ligure. In occasione della quinta e ultima tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving il festoso popolo Optimist con i suoi giovanissimi timonieri dai 9 ai 15 anni rallegrerà le banchine della zona fieristica.

Trofeo Optimist Italia
Genova chiuderà così l’edizione 2021 di questa manifestazione promossa dall’Associazione Italiana Classe Optimist, in collaborazione con Kinder Joy of Moving e i circoli affiliati FIV coinvolti. Anche quest’anno, le 5 tappe hanno coinvolto oltre 800 atleti e 120 circoli provenienti da tutta Italia e dall’estero.

I regatanti saranno divisi due categorie: Juniores (11-15 anni) e Cadetti (6-10 anni) con le regate che inizieranno sabato 16 ottobre alle 12 fino a domenica 17, per un massimo di 6 prove. Al termine delle regate, saranno premiati i primi 5 di ogni categoria (Assoluti e Femminili), così come il miglior timoniere nato nel 2010 e nel 2012. Lo Yacht Club Italiano è il Club con la più alta rappresentativa di atleti in acqua, ben 21 Optimist. Il pomeriggio del sabato, al termine delle regate oltre al sorteggio di rito di una imbarcazione Nautivela e ulteriori premi tra tutti i partecipanti alla tappa, verrà fatto anche il sorteggio finale del Trofeo con un’ulteriore barca e premi per tutti coloro che hanno partecipato a quattro tappe su cinque. Il sorteggio coinvolgerà anche gli allenatori, con molti premi anche per loro! Domenica, infine, ci sarà una doppia premiazione: per i vincitori della tappa di Genova e per i vincitori del Trofeo 2021.

Trofeo Optimist Italia

Lo Yacht Club Italiano accoglierà come sempre questi giovani timonieri che rappresentano il vivaio della vela nazionale e a cui si cerca di trasmettere l’amore non solo per la barca a vela, ma soprattutto per le tante tematiche ambientali legate al mare: anche quest’anno sarà promossa con grande impegno la diminuzione della dispersione della plastica, sensibilizzando partecipanti, coach e genitori a un rispetto a 360° dell’ambiente. Stop quindi agli adesivi sugli scafi, sulle boe e sui gommoni; proprio per evitare di disperderli, anche involontariamente, in acqua. Per limitare anche il consumo di bottigliette d’acqua, l’organizzazione ha previsto il posizionamento di diversi punti di distribuzione dell’acqua così da poter facilmente rifornire le borracce individuali. Per meglio gestire la logistica di così tanti partecipanti, il cuore delle attività a terra saranno le aree della Fiera di Genova, messe a disposizione dal Comune e dalla Porto Antico Spa, con il grande padiglione di Jean Nouvel che, forte dei suoi 15.000 metri quadrati coperti, sarà un’enorme “base velica” unica nel suo genere e con la possibilità di ricoverare le barche armate al suo interno. Tutte le operazioni di assistenza a terra saranno eseguite anche grazie alla presenza dei ragazzi dell’Istituto Nautico San Giorgio e del Liceo Linguistico Grazia Deledda di Genova, nell’ambito di un più ampio progetto alternanza scuola-lavoro portato avanti da tempo dallo YCI.

Sarà possibile seguire le regate non solo frequentando le banchine o, a margine, lo specchio di mare antistante il Lido di Albaro, ma anche virtualmente grazie al tracciamento GPS adottato per ogni partecipante, assicurando oltre a una maggiore sicurezza e controllo dei regatanti in mare, la possibilità di seguire dal proprio device cliccando sul link www.metasail.it.

Credit photo © YCI / Studio Borlenghi

(Yacht Club Italiano, al via l’ultima tappa del circuito Optimist – Barchemagazine.com – Ottobre 2021)

L'articolo Yacht Club Italiano, al via l’ultima tappa del circuito Optimist sembra essere il primo su Barche Magazine ISP.

NESSUN COMMENTO