Presentato il nuovo Dolceriva con hard top

0
48

Il nuovo Dolceriva è lungo 14,92 metri, ha un baglio massimo di 4,26 ed è nato dalla collaborazione fra Officina Italiana Design, la Direzione Engineering di Ferretti Group e il Comitato Strategico di Prodotto

Il design degli esterni del nuovo Dolceriva avvicina lo stile tipico del cantiere alle tendenze dei runabout di ultima generazione, caratterizzati da ispirazione automotive ed espressione di un lusso dal carattere più sportivo. Il disegno della finestratura a scafo è frutto di un complesso lavoro di ricerca tecnica da parte di Officina Italiana Design: generata da un tratto di matita nero lungo la fiancata argentea, risale verso la coperta. Questa soluzione stilistica ha portato a un sistema di accoppiamento scafo-coperta originale e innovativo: la zona di poppa, completamente libera dal bottazzo, lascia spazio a una presa d’aria realizzata in fibra di carbonio con bordo in acciaio. A rendere ancora più unica questa imbarcazione, ecco importanti tagli estetici: fra tutti spicca il parabrezza, realizzato con innovativi cristalli sferici, caratterizzato da una leggera contro-curvatura, particolare destinato a diventare uno stilema Riva.

La superficie di prua del ponte di coperta è realizzata con la tradizionale verniciatura in mogano lucido a venti mani, inframmezzata da una parte in cristallo con uno skylight incorporato, che consente alla cabina sottocoperta di essere invasa da luce naturale. La parte esterna di mogano lucido presenta i tipici comenti in acero bianco, mentre la parte interna ne è priva ed è quindi uniforme. Al centro spicca il carter in lega di alluminio cromato. Questo oggetto, completato da un’asta in mogano dove agganciare il vessillo Riva, rievoca la componentistica presente sui modelli del passato. Altri dettagli, presenti lungo tutta la coperta, rendono omaggio alla storica tradizione Riva: per esempio, i tientibene a poppa, laterali e a prua in mogano e acciaio, e gli scarponi in mogano a poppa. L’acciaio è un altro elemento dominante, usato come materiale di separazione tra gli elementi.

Uno dei maggiori punti di forza e di novità di questo open è all’insegna della vivibilità: il nuovissimo hard top, realizzato in materiale composito ibrido carbonio-vinilestere per assicurare leggerezza, robustezza e rigidità, necessarie a conservare il carattere sportivo del Dolceriva.

L’hard top è stato studiato per coprire pozzetto esterno e plancia di comando, ed è possibile chiudere tutta l’area sottostante per mezzo di tendalini trasparenti a lato, a prua e perfino a poppa. Alcune sezioni dell’hard top sono realizzate in acciaio per incrementare la sua possenza e impreziosire la struttura e il design, ed è inoltre possibile integrare un sistema di aria condizionata al suo interno, per ottenere un ambiente chiuso e climatizzato vivibile anche nelle aree caratterizzate da una temperatura ambientale molto alta.

Il primo esemplare di Dolceriva con hardtop sarà esposto a Bridgeport, Connecticut, il 16 e 17 Giugno per lo Steelpointe Yacht & Charter Show, dove clienti e armatori potranno effettuare visite a bordo e prove a mare.

La poppa arrotondata, d’ispirazione agli iconici modelli “Ariston” e “Tritone”, evoca la parte posteriore di una macchina di lusso sportiva. Il portellone, che da chiuso rivela una panca strutturale, si apre a ribalta scoprendo, oltre ai gradini integrati in mogano, una grande superficie: sfruttando l’inclinazione della poppa e il piano della beach area, due materassini ergonomici disegnati appositamente possono essere posizionati sul portellone offrendo la possibilità di vivere il mare in uno stile unico. Sempre a portellone aperto, si svelano altri gradini, ai lati dei quali sono installati due vani stivaggio dove è possibile alloggiare i seabob. Oltre i due prendisole, separati da un camminamento centrale, si arriva in pozzetto, che introduce alla dinette a centro barca, arredata con due ampi divani che si fronteggiano e tavolino centrale ribaltabile in mogano e acciaio inox chepuò ospitare fino a 8 persone. Proseguendo si trova la postazione di comando, con seduta pilota e co-pilota, arricchita da inserti in cuoio e acciaio cromato, e il tientibene in carbonio sul lato sinistro del parabrezza.

Un tambuccio in acciaio e cristallo consente l’accesso a un open space formato da dinette con ampio divano, cucina, bagno con doccia separata e armadio. Una TV da 43’’ è installata sulla murata di dritta. A prua è collocata la cabina armatoriale, dotata di letto centrale, due cabine armadio e cassettoni per lo stivaggio. Una seconda cabina doppia prevede due letti separabili. I materiali utilizzati per gli ambienti interni di Dolceriva sono in perfetto stile Riva, con essenze, superfici specchiate, acciaio e laccati in opaco e lucido, elementi in cuoio e pellami.

Dolceriva ha propulsione in linea d’asse V-Drive e installa in una coppia di motori Volvo Penta D13 con potenza di 1.000 Mhp a 2400 rpm ognuno (optional). A livello di prestazioni, si raggiungono 40 nodi di velocità massima e 35 nodi di velocità di crociera. La funzione autotrim è ottenuta tramite gestione degli interceptor.

La plancia di comando è composta da due schermi touch screen, uno da 12’’ e uno aggiuntivo opzionale da 16”. Comprende Empirbus, il sistema di monitoraggio Garmin, che integra diverse funzioni tra cui: la visualizzazione dello stato e dei parametri del generatore; la gestione dello stabilizzatore Seakeeper quando presente; la gestione delle movimentazioni e la gestione degli allarmi. Il joystick di manovra, opzionale, prevede la funzionalità docking mode, che permette di manovrare con estrema facilità in acque ristrette, ad esempio nell’ormeggio all’inglese, grazie alla traslazione ottenuta con l’uso combinato delle eliche di propulsione e dell’elica di manovra di prua proporzionale. Prevede anche la funzione driving mode, disponibile a richiesta, che consente di pilotare Dolceriva anche con il solo joystick. 

Su richiesta può essere installato uno stabilizzatore Seakeeper NG6 per minimizzare il rollio durante la sosta in rada.

(Presentato il nuovo Dolceriva con hard top – Barchemagazine.com – Giugno 2021)

L'articolo Presentato il nuovo Dolceriva con hard top sembra essere il primo su Barche Magazine ISP.

NESSUN COMMENTO