Next 330 LX di Ranieri International, prova in mare

0
94

Next 330 LX ecco la prova di un Sundeck Made in Italy di altissimo livello. Il test di oggi ne conferma tutte le aspettative. Comfort a bordo, spazi di uno yacht vero ma dimensioni ferme sui dieci metri. Rapporti così annunciano a piena voce costi di gestione e di ormeggio in Marina davvero contenuti. Parsimonia sì ma senza rinunciare al lusso, anzi al super lusso. E prestazioni veloci, al pari di un inflatable, ma con la stabilità garantita dalle carene Ranieri International.

NEXT-330-LX di prua

Il Next 330 LX vanta delle particolarità che gli permettono di soddisfare le esigenze più disparate: sportività e uno stile anche classico non si mettono facilmente d’accordo.

Aggiunta a tanta caparbia ci va l’esperienza di un cantiere come Ranieri International, che opera dagli Anni 70 su impulso del suo fondatore Pietro Ranieri. È un uomo d’impresa, cominciò in solitaria con le motociclette. Oggi, insieme ai figli Salvatore e Antonio, segue personalmente ogni fase del processo produttivo dei suoi yacht di livello.  

Ranieri InternationalCon il NEXT 330 LX Il cantiere di Soverato mette sul piatto una barca che convince tutti. Partiamo dal prezzo, fermo a 138mila euro (Iva e motore esclusi). Grazie all’importante bouquet di vantaggi ed esperienza nautica, un’offerta così batte ovunque la concorrenza.

In più dentro ci vanno finiture e materiali di ottimi livelli. E uno spazio sottocoperta degno di una notte da sogno, con in aggiunta il bagno forte di un’altezza di quasi due metri.

Ma c’è dell’altro: la gamma NEXT è navigata, nasceva nel 2016 per giungere quest’anno al NEXT 330 LX. E non sembra affatto arrestare la corsa verso il top del suo mercato di riferimento. 

Cosa offre le egregie prestazioni che abbiamo registrato durante la prova del NEXT 330 LX? La barca innanzitutto vanta un progetto “Fully devoloped cockpit system” che permette un baglio massimo sui due terzi della lunghezza. Con un rapporto così il guadagno di spazio è notevole. A ciò si aggiunge lo scafo di seconda generazione, frutto del sistema proprietario del cantiere “H.I.S.” (Hull Innovative System Generation) che consiste in un doppio redan, in grado di migliorare di molto le prestazioni in planata.  

E come si fa a produrre barche così belle a un prezzo tanto contenuto? Prima di tutto il cantiere realizza internamente circa l’80 percento delle componenti dei suoi prodotti. Poi i grandi numeri della produzione, si sa, impattano sul costo di acquisto.

Più bella che in fotografia 

Ranieri InternationalNEXT 330 LX è una di quelle barche che va (per forza) vista dal vivo. Chi è stato al Nautico di Genova l’avrà notata senz’altro in tutto il suo splendore.

Ma se avete guardato soltanto le foto e vi hanno colpito, allora moltiplicate quell’impressione per almeno il doppio. 

NEXT 330 LX affascina l’armatore con la lucentezza della sua carena, il layout equilibrato in coperta, il lusso. Il teak poi è steso a dovere sul pagliolo amplificando in prospettiva lo spazio di manovra a bordo. E, lo ripetiamo, lo spazio. La barca è grande. Non si direbbe assolutamente di avere soli dieci metri a disposizione su un baglio di tre. 

Il confronto con la sorella

Ranieri International dava notizia del NEXT 330 LX l’estate scorsa. Un’evoluzione annunciata della sorella minore NEXT 285 LX che il mercato attendeva con curiosità. Con soli 15 centimetri di baglio in più il NEXT 330 LX guadagna 1,15 metri di lunghezza sul modello precedente. Migliorate anche le dimensioni del serbatoio che ora contiene 180 litri in più di carburante.

Sundeck

Dentro e fuori, Sundeck

Visto all’ormeggio di poppa il NEXT 330 LX è tutto un crescendo verso il ponte di prua votato interamente al prendisole. È tanto grande che va bene anche per lo yoga se non bastasse la tintarella. 

NEXT-330-LX interniIl layout in coperta vede tre sezioni dislocate fra plancette di poppa, mezzanave e ponte di prua. Ciascuna di esse è separata da uno scalino che segna anche il percorso dei passavanti spaziosi. 

L’aft è arredato con due divanetti a “L” spostati a dritta sullo specchio di poppa. Le sedute si completano tramite due panche imbottite e ribaltabili a sinistra e a dritta.

La parte centrale si presenta con plancia di comando in mezzo e ben protetta da un parabrezza. Servita a dovere da tre poltroncine su cui, dal lato poppiero, cresce il mobile cucina con lavello e fuochi. E sotto c’è spazio per il frigorifero, anzi due frigoriferi. 

Attraverso il portellone, posizionato a sinistra del timone, si accede sottocoperta ed è tutto razionalizzato. Ci sono ripostigli per ogni esigenza. E l’ordine a bordo, durante la navigazione, è importante. 

bagno prova NEXT 330 LXUn tavolo completa il letto a triangolo, sempre utile se pensiamo alle giornate di fine stagione.

Il design del NEXT 330 LX internamente è moderno. Predilige forme ‘scatolari’ come lo sono in coperta i tientibene d’acciaio specchiato che corrono su tutto il perimetro dell’imbarcazione. 

Ranieri International firma anche la sua cuscineria. Molto ricercata si presenta nel divano poppiero e si ripete nei rivestimenti del maniglione sul profilo del top-cucina, nelle murate del centronave e, ovviamente, in tutto il magnifico Sundeck, incluso lo schienale principesco. 

Il boat audiosystem suona potente, con gli speaker posizionati internamente sullo stampo e davanti alla postazione di comando. Annessi i portabicchieri e fanno un grande service: scaramanzia o tradizione, la sete in barca va vinta.    

Quanto all’illuminazione sottocoperta ecco i due oblò per ogni profilo dello yacht, pronti a regalare luce sufficiente. Il bagno è di dimensioni notevoli con ciotola in ceramica squadrata e completamente rivestito come tutto il resto della cabina.

Ciò che trapela esternamente degli interni si maschera con due baffi moderni e scuri che arrecano tanto sprint e grinta al NEXT 330 LX di questa prova. Lo spettacolo finisce a prua con il musone per salpare l’ancora, elegantissimo. 

cucina sundeck Ranieri international

La prova del NEXT 330 LX

Il NEXT 330 LX ci aspetta in tutto il suo stile accattivante. Livrea color ardesia accostata al bianco nautico, una scelta perfetta. Mollati gli ormeggi lascio Marina di Varazze con l’entusiasmo di mettermi al comando di un’imbarcazione che annuncia divertimento a non finire. Raffinatezza e gusto chic, fanno di chi la guida un grand viveur.

E se ci mettiamo le condizioni meteo marine da lupo di mare, il risultato è una barca da armatore completo pur nelle sue dimensioni coincise.

Una giornata ventosa, il cielo spazzato via di nuvole e il clima temperato, tutto oggi invoglia alla navigazione. Tengo la poppa sottovento, il mare presenta un’onda da mezzo metro: il NEXT 330 LX non beccheggia affatto. Metto la prua in favore d’onda e cominciò ad accelerare. Si percepisce subito che l’imbarcazione vuole uscire dall’acqua. Così in tre secondi siamo in planata, già a 12 nodi. Impressionante. 

La seduta è comoda e lo spazio fra lo schienale e il timone è quello giusto per comandare a dovere. La sensazione di sicurezza viene amplificata dalle murate alte, proteggono totalmente anche dagli schizzi. Il parabrezza è polarizzato e favorisce la visuale sugli strumenti non stancando la vista. Onestamente non chiederei di più: facilità e manovrabilità, condite con un senso nautico del bello davvero raro, un mix a cui difficilmente si rinuncia. 

NEXT-330-LXI due motori fuoribordo Suzuki 330 HP fanno sentire la loro voce. Guadagno il mare aperto e stabilizzo una velocità di crociera sui 16 nodi, 3mila giri per minuto.

Do fondo alla manetta con i trim a metà. Raggiungo una velocità massima di 45 nodi. Vento sì che alza i capelli ma è uno strepitoso andar per mare.

L’ebrezza è tanta però la precauzione mai troppa. Tuttavia il NEXT 330 LX in questa prova, nonostante l’onda da 50 cm che invita cautela, non dà segnali di incertezza. Non si direbbe di navigare a una velocità così elevata. Anche prendendo di prua le onde, la barca non le impatta e gli atterraggi sono leggeri. È perché carene del genere non ce ne sono tante. 

Manovre: volevo vedere se un baglio così largo, rispetto alla lunghezza di soli 10 metri, potesse inficiare le prestazioni in virata. Ma così non è. Il NEXT 330 LX asseconda fedelmente le mie intenzioni. Compio virate strette chiudendo piccoli cerchi, ma la navigazione si dimostra sempre fluida. Ed è inutile raccontarvi quanto il joystick faccia la differenza al momento dell’ormeggio in banchina. 

Conclusioni

Chi cerca il lusso, prestazioni avvincenti e una bella e vivibile cabina con bagno, stando in una forbice di prezzi molto accessibile, lo trova nel NEXT 330 LX. Se poi si tratta di un giovane armatore che ama condividere i momenti con gli amici e fare festa in rada, le aspettative sono anche in questo caso tutte soddisfatte. Con dimensioni proporzionate e fornite di pregiati decori in ogni più minuzioso particolare, per vivere al top le stagioni estive in mare non si può chiedere di meglio. 

I numeri della prova del NEXT 330 LX

Giri minuto  Consumi  Nodi
650 4,2 2,8
1000 8,6 4,4
1500 13,2 6,3
2000 20 8,3
2500 32 10,5
3000 42 16,5
3500 48 23
4000 68 29
4500 86 32
5000 112 35,5
6000 195 42,2
6400 210 45

La scheda tecnica del NEXT 330 LX in prova

Lunghezza f.t. 10,15 m
Larghezza f.t. 3 m
Dislocamento 3.700 kg
Serbatoio carburante 700 lt
Serbatoio acqua 130 lt
Portata persone 12-14 persone
Posti letto 4
Motorizzazione 2 x Suzuki 330 HP
Velocità planata  12 nodi
Potenza massima 2 x 800 cv
Omologazione CE B – C

The post Next 330 LX di Ranieri International, prova in mare appeared first on Tuttobarche.

NESSUN COMMENTO