Azimut, ormeggio facile con l’Assisted di Volvo Penta

0
367
Azimut Atlantis 45

Azimut Yachts è stato il primo dei clienti europei di Volvo Penta a collaudare la nuova tecnologia di assistenza all’ormeggio Assisted Docking. L’innovazione tecnologica è un principio fondamentale per Azimut Yachts: l’azienda dedica ampie risorse e un programma di innovazione specifico e in continua evoluzione volto a rendere l’esperienza del cliente la migliore possibile. Il sistema Assisted Docking di Volvo Penta si adatta perfettamente a questo obiettivo, consentendo agli yacht del gruppo Azimut|Benetti di offrire ai propri armatori un’esperienza di navigazione migliore e più naturale, facilitando così la vita a bordo. Le due società hanno collaborato per installare la nuova tecnologia Assisted Docking su un Azimut Atlantis 45 (nella foto) e il sistema è stato poi collaudato dal team di Azimut in Florida.
“Sono affascinato dal sistema Assisted Docking – spiega Federico Ferrante, presidente Azimut|Benetti Americas – Azimut Yachts è un’azienda estremamente ricettiva nei confronti dell’innovazione. Cerchiamo sempre di cambiare lo status quo, di pensare fuori dagli schemi. L’Assisted Docking di Volvo Penta ci ha convinti immediatamente: è una vera svolta per un ormeggio facilitato e un ulteriore passo avanti in direzione di prodotti sempre performanti che ci consentono di offrire ai nostri clienti una migliore esperienza a bordo.

CHE COS’E’ ASSISTED DOCKING
Il sistema integra un nuovo livello di software, sviluppato internamente, con il Dynamic Positioning System (DPS), basato su GPS, dell’azienda e il Volvo Penta Inboard Performance System (IPS). Questo sistema completamente integrato include l’Interfaccia Uomo Macchina (HMI) al timone, l’elettronica tramite il motore, i sistemi propulsivi, i sensori e l’avanzata potenza di elaborazione dei dati di  navigazione, per offrire un’esperienza a bordo molto più semplice, anche in condizioni meteomarine difficili.
“A Volvo Penta siamo molto focalizzati sulla filosofia Easy Boating – aggiunge Johan Inden, presidente Volvo Penta Europe – Il nostro obiettivo è da tempo quello di rendere la navigazione più facile, sicura ed economicamente vantaggiosa per i nostri clienti esistenti, e al tempo stesso, rendere la nautica attraente e accessibile a nuovi clienti. Lavoriamo continuamente su innovazioni per raggiungere questi obiettivi e, in definitiva, migliorare l’esperienza di navigazione: Assited Docking è il nostro ultimo successo tecnologico in questo campo”.
“L’innovazione è sempre stata nel nostro Dna, e tutto questo è un altro importante tassello verso un prodotto migliore – conclude Federico Ferrante – Il nostro scopo è comprendere le esigenze del cliente e proiettarle nel futuro per anticiparle. Ancora una volta siamo orgogliosi di essere tra i primi ad adottare nuove tecnologie che fanno davvero la differenza per i nostri clienti. Ci vuole coraggio per essere pionieri e questo fa parte sia della nostra cultura, sia di quella di Volvo Penta”.
Assisted Docking sarà introdotto gradualmente, secondo step prestabiliti, a partire dalla primavera del 2021. Sarà disponibile per l’installazione su nuovi modelli e come upgrade per yacht dai 35 a 120 piedi, dotati di motori IPS Volvo Penta. Il sistema sarà venduto direttamente a Original Equipment Manufacturers.
Il webinar dedicato all’Assited Docking, a cui ha partecipato anche Marco Valle, ceo del gruppo Azimut|Benetti, è disponibile qui: www.volvopenta.com/webcast/assisteddocking

L'articolo Azimut, ormeggio facile con l’Assisted di Volvo Penta sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO