Wally (Ferretti Group) presenta 43wallytender

0
170
Wally: 43 wallytender

Presentato a Montecarlo 43wallytender, il nuovo modello della linea di tender innovativi e veloci realizzati dall’iconico brand Wally (Ferretti Group). A bordo di questo straordinario 13 metri, l’inedito design con pozzetto centrale offre agli ospiti la massima protezione da vento e spruzzi d’acqua anche a velocità elevate mantenendo la praticità e l’accesso di un walkaround. Gli ospiti a bordo possono godere della sensazione di stare all’aria aperta con la sicurezza e il comfort che contraddistinguono una barca con minor affaccio.
«Grazie al patrimonio stilistico e ai 25 anni di incessante ricerca nel campo dell’innovazione di Wally – spiega Stefano de Vivo, managing director di Wally – il team ha ripensato la parte centrale dell’imbarcazione e il suo utilizzo, realizzando il nuovo concetto di pozzetto centrale. Allo stesso tempo, siamo ancora una volta riusciti a evolvere la nostra offerta per soddisfare gli armatori di oggi e quelli di domani, elevando gli standard del day boat. Confermando il binomio estetica-prestazioni che da sempre contraddistingue Wally, l’ultimo nato della famiglia diventerà certamente un punto di riferimento della nautica del futuro».

UNA NUOVA TIPOLOGIA
Ispirandosi agli elementi tipici dei precedenti Wallytender, il 43wallytender si distingue per la sua versatilità grazie a un layout flessibile. Il risultato è un runabout veloce, comodo e pratico, progettato per essere essenziale, semplice da manovrare e perfetto per diversi utilizzi: barca da crociera giornaliera per la famiglia, tender per superyacht a vela e a motore, barca appoggio per i resort. 43wallytender può trasportare fino a dodici persone (categoria B) a velocità che superano i 40 nodi.
«Il nostro team ha lavorato instancabilmente per realizzare un nuovo tender in grado di soddisfare le esigenze multifunzionali degli armatori di oggi, rimanendo fedele alla filosofia progettuale Wally – aggiunge Luca Bassani, chief designer e fondatore del brand monegasco – A bordo ogni elemento ha una funzione precisa, espressa nella sua forma più pura, semplice e bella. Sono molto orgoglioso di ciò che abbiamo realizzato con il 43wallytender, che merita un posto di rilievo nella grande famiglia Wally».
Nella progettazione del nuovo modello, il team di design ha consultato i proprietari dei tender Wally per avere un feedback sulle caratteristiche funzionali delle imbarcazioni. Di conseguenza, il nuovo modello raccoglie l’optimum dei suoi predecessori e si appresta a colmare un gap di mercato grazie alla navigazione protetta per passeggeri e guidatore, all’eccellente maneggevolezza, alle straordinarie prestazioni, all’ampio bagno con vano doccia separato, alla cabina con letto e all’ampia scelta di configurazioni del piano di coperta.
Fedele allo spirito del marchio e al suo stile iconico, 43wallytender segna un punto di svolta nell’offerta del brand, traendo ispirazione dai modelli che hanno fatto la storia del marchio come Wallytender, WallyOne e 47wallypower.
Il nuovo modello attinge anche dall’indiscusso patrimonio velico di Wally inserendo un tessuto da vela laminato sulla sovrastruttura in fibra di carbonio del T-top.  Questa soluzione coniuga stile e funzionalità: elegante e contemporanea, la copertura del T-top risulta leggera per non incidere sul dislocamento e semitrasparente per inondare di luce naturale gli ospiti al riparo dal sole. Sviluppato da Wally e dal Dipartimento di Ingegneria Tecnica di Ferretti Group, 43wallytender è costruito in composito avanzato con fibra di carbonio nel nuovissimo cantiere di Forlì. Come tutti i tender del brand, anche l’ultimo nato è disponibile in un’ampia palette di colori mozzafiato, esclusivi di Wally. La prima unità, che sarà completata in agosto 2020, è verde iridescente metallizzato: colore denominato Gator Green in onore di Wallygator, il primo yacht a vela del marchio monegasco, anch’esso verde, che nel 2021 festeggerà il suo 30° anniversario.

L'articolo Wally (Ferretti Group) presenta 43wallytender sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO