Venezia non è sempre proibitiva e cara: ecco cosa fare a basso costo

0
124
venezia
venezia

Cosa fare o vedere a Venezia spendendo molto poco?

Non sempre Venezia è proibitiva e cara, ecco una lista utile non solo ai turisti ma anche a chi la città la vive ogni giorno:

1. Passeggiare su fondamenta Zattere e godersi il tramonto.

2. Mangiare una pastina alla Pasticceria da Tonolo (1€). In realtà anche in tante altre ottime pasticcerie di tutta la città: Rosa Salva, Nobile Dal Mas, Didovich ecc. tutte con pastine ottime a prezzi che vanno tra 1€ e 1,50€.

3. Visitare la Basilica di San Marco.

4. Visitare le sedi esterne della Biennale di Venezia che ospitano gli eventi collaterali.

5. Camminare di sera su fondamenta deserte e sentire solo il rumore dell’acqua.

6. Fare un aperitivo sul Canal Grande, seduti sul molo di Campo del Remer o dell’Erbaria.

7. Vedere gli Squeri, dove vengono o venivano costruite ed aggiustate le gondole: tra cui San Trovaso e Tramontin.

8. Visitare alcuni dei giardini veneziani, come il Savorgnan vicino alla Stazione ed il Groggia a Sant’Alvise.

9. Fare un pic nic al parco di Sant’Elena con vista su Bacino San Marco.

10 Bere un’ombra di vino (1€) e mangiare un paninetto da Lele (1€).

11. Visitare l’Isola San Michele che ospita Cimitero e l’omonima Chiesa, godendosi anche la vista su Fondamenta Nove.

12. Visitare la Chiesa S. Geremia, dove riposa anche il corpo di Santa Lucia da Siracusa.

13. Se siete veneziani, studenti di Ca’ Foscari o dello IUAV ogni mercoledì potete visitare gratuitamente Palazzo Grassi e Punta della Dogana, le due sedi espositive della François Pinault Foundation.

14. Vedere Piazza San Marco deserta, di notte.

15. Partecipare alla festa del Redentore in barca, aspettando i fuochi d’artificio sull’acqua in Bacino San Marco.

16. Visitare la barocca Basilica della Madonna della Salute.

17. Bere il caffè a 90 centesimi alla Torrefazione Marchi.

18. Bere acqua alle fontanelle pubbliche.

19. Partecipare alle attività di “Famiglie al Museo 2015“.

20. Assaggiare la leggendaria mozzarella in carrozza da Gislon (1,50€).

21. Visitare i musei statali ogni prima domenica del mese (Bilioteca Marciana, Ca’ d’Oro, le Gallerie dell’Accademia, il Museo Archeologico, il Museo d’Arte Orientale e il Museo di Palazzo Grimani).

22. Mangiare i dolcetti ebraici del Panificio Volpe nel Ghetto Ebraico.

23. Visitare una delle librerie più belle del mondo: la Libreria Acqua Alta.

24. Unirsi agli studenti e sedersi in campo santa Margherita ascoltando qualcuno che suona la chitarra mentre ci si beve uno spritz.

25. Perdersi, abbandonandosi alla città e alle sue calli, facendosi trasportare dall’istinto e dalla curiosità.

26. Andare a teatro a soli 2,50€ con la tessera GAT (se siete studenti tra i 18 e i 29 anni).

27. Visitare i chiostri e le mostre temporanee del Telecom Future Center.

28. Assaggiare le polpette dell’Osteria alla Vedova.

29. Partecipare ad uno dei carnevali più famosi del mondo: il Carnevale di Venezia.

30. Visitare il Ghetto ebraico.

31. Partecipare ad uno dei tantissimi eventi di musica, cinema e cultura organizzati in città: esempio? Fondamenta 4.0 alla Misericordia e Ormesini!

32. Visitare il Museo della Musica nella Chiesa di San Maurizio.

33. Visitare la meravigliosa Chiesa di San Pantalon (ma anche la Chiesa di San Francesco de la Vigna, quella di San Moisè, San Giovanni in Bragora e tante tante altre!!).

34. Respirare la vita veneziana in Campo San Giacomo dell’Orio.

35. Partecipare alla sagra di San Pietro di Castello ogni anno in giugno.

36. Mangiare una pizzetta calda alla pasticceria Nobile (1,50€).

37. Visitare lo Spazio Culturale Louis Vuitton (si trova all’ultimo piano, sopra la boutique).

38. Attraversare il Canal Grande sulle gondole-traghetto (70 cent con IMOB/VeneziaUnica, 2€ senza).

39. Bere un caffè al banco al famoso Caffé Quadri (1,10€).

40. Visitare la Galleria Conti per vedere opere di artisti contemporanei come Botero e Mitoraj.

41. Mangiare le frittelle veneziane di Carnevale (1,20€).

42. Visitare le Chiese del Circuito Chorus (15 Chiese per un biglietto di 12/8€= meno di 1€ a Chiesa. Ogni ingresso singolo costa 3€).

43. Partecipare ad un Free Walking Tour.

44. Mangiare un trancio di pizza a Pizza al Volo in Campo Santa Margherita (2€).

45. Visitare le mostre temporanee alla Fondazione Wilmotte.

46. Visita guidata all’Isola di San Servolo (3€).

47. Assaggiare uno dei fingerfood Lino Fritto (a partire da 1,50€ ): pesce e verdura freschi, tradizione mixata a qualcosa di nuovo.

48. Assistere alla Regata Storica che si tiene ogni anno nel mese di settembre.

49. Partecipare alla passeggiata di solidarietà Su e zo per i ponti.

50. Vedere la famosa Scala Contarini del Bovolo.

 

Leggi anche: Caorle

NESSUN COMMENTO

Rispondi