Suzuki Italia, Ilariuzzi direttore Divisione Moto e Marine

0
130
Suzuki Italia: Paolo Ilariuzzi

Suzuki Italia, presieduta da Massimo Nalli, riorganizza le divisioni Moto e Marine. A partire dal 1° gennaio, Paolo Ilariuzzi (nella foto), assume la carica di direttore della Divisione Moto e Marine con la responsabilità dei settori commerciali, marketing, Pr e post-vendita della filiale Italiana.
Paolo Ilariuzzi, 50 anni, torinese, sposato, tre figli, entra in Suzuki Italia nel 1995 e, grazie alla consolidata esperienza nei reparti post vendita delle tre linee prodotto, di Service, Customer Relation ed omologazioni, nel 2011 assume la responsabilità del settore commerciale dei motori marini con il ruolo di direttore commerciale.
Ilariuzzi, rispondendo come direttore di Divisione Moto e Marine al vice presidente Tomoki Taniguchi, manterrà ad interim la carica di direttore commerciale di Suzuki Italia Divisione Marine.
Enrico Bessolo, infine, 46 anni, sposato, due 2 figli, laureato in Economia aziendale all’università Bocconi, mantiene la carica di direttore commerciale del settore Moto. A lui continueanno a rispondere i settori commerciale, marketing e Pr.
Nel novembre 2020 il marchio giapponese, aveva annunciato di aver raggiunto lo storico traguardo del milionesimo fuoribordo contribuiendo al crescente successo del costruttore  in ambito marine: nei primo 9 mesi 2020 le #vendite dei propulsori crescono del 9%. È un Suzuki DF30A, nella classica livrea nera Nebular Black, il milionesimo fuoribordo prodotto da Thai Suzuki Motor la cui sede produttiva si trova a Pathum Thani, Thanyaburi District, non lontana dalla capitale tailandese, Bangkok.
Una pietra miliare che la fabbrica ha raggiunto a novembre, dopo 21 anni e un mese di attività dall’inizio della produzione di fuoribordo, che risale al 1999. In realtà quella di #thaisuzukimotor è una storia che inizia ben prima, nel 1968, quando l’apertura della factory tailandese, la prima di Suzuki fuori dal Giappone, rientrò nelle strategie di Suzuki Motor Corporation per approvvigionare motociclette nel mercato locale.
Oggi la #thaisuzukimotor, oltre a fabbricare ancora le motociclette, produce 17 modelli di fuoribordo Suzuki senza patente. Di questi cinque sono due tempi, a partire da 9,9 fino a 40 hp, e 12 sono quattro tempi, compresi fra 2 e 30 hp, destinati al mercato mondiale, Giappone compreso.

L'articolo Suzuki Italia, Ilariuzzi direttore Divisione Moto e Marine sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO