#Sorrento: perla turistica dell’omonima penisola

0
499
sorrento costiera amalfitana

Sorrento è fin da epoca romana meta di viaggio e soggiorno capace di incantare per la sua capacità di appagare congiuntamente molteplici sensi. Innanzitutto la vista, deliziata dalla limpidezza delle acque cristalline e dalla varietà di colori che, con l’inizio della primavera, vivacizzano la costa frastagliata e irregolare ove nei sontuosi giardini, accanto agli alberi di agrumi fanno la loro comparsa fiori e frutti dai colori variopinti e dalle fragranze più disparate. L’olfatto dunque. Ma anche il gusto, con prelibatezze tanto gustose quanto semplici, con piatti a base di ingredienti tipici e genuini quali mozzarella, pomodori, olio, basilico e l’immancabile pasta. Non sorprende se dopo esser divenuto luogo di ritiro prediletto dai ricchi patrizi romani, che qui fecero costruire fastose ville ove trascorrere i loro periodi diotium, ne furono ammaliati alcuni tra i più illustri esponenti della cultura europea, tra cui, per citarne solo i più conosciuti, Nietzsche, Goethe, Ibsen, Dickens, Wagner, fino a divenire ai nostri giorni una località conosciuta in tutto il mondo (anche grazie a canzoni come Torna a Surriento) da cui giungono qui ogni anno migliaia di turisti.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Sorrento è non solo mare, spiagge e natura ma anche tanta arte e cultura. Molto caratteristico il centro storico della cittadina, che ruota intorno alla piazza centrale dedicata a Torquato Tasso, celebre poeta che qui ebbe i natali, e dalla quale si può raggiungere il mare seguendo la via principale, il Corso Italia.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Da non lasciarsi sfuggire, lungo il percorso, una visita al Duomo, Cattedrale dedicata ai santi Filippo e Giacomo e risalente all’undicesimo secolo, che ha il suo principale valore nelle decorazioni interne, perlopiù in legno, opera dei rinomati artigiani sorrentini.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Altro luogo sacro di grande interesse è la Basilica di Sant’Antonino sita nell’omonima, bellissima piazza, e dedicata al patrono della città. Costruita con marmi provenienti da edifici di origine greco-romana, la chiesa è costituita da tre navate divise da dodici colonne e custodisce anch’essa opere di gran pregio: tra queste una tela raffigurante l’episodio in cui Sant’Antonino, secondo la tradizione autore di numerosi miracoli, libera dalla possessione demoniaca la figlia di Sicario, duca di Benevento. E se ancora non avete appagato il vostro desiderio di misticismo, luogo più indicato da visitare non potrebbe essere che il Convento di San Francesco, con il suo tranquillo e silenzioso chiostro trecentesco.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Accanto al convento trovate invece la Villa Comunale che, posta a strapiombo sul mare, ha da offrire un belvedere dalla vista mozzafiato, nel quale si può ammirare in un solo colpo tutto il golfo di Napoli. Dalla Villa Comunale un vicolo ripido e stretto conduce alla Marina Piccola, porto della cittadina da dove partono aliscafi per Ischia e Capri e che è una delle fermate del metrò del mare, servizio che collega diversi comuni del golfo di Napoli, di quello di Salerno e del Cilento.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Da visitare anche il Museo Correale, sito all’interno della splendida Villa alla Rota, dimora di 24 stanze su tre piani nella quale sono conservate collezioni di arte pittorica e decorativa oltre che numerosi reperti archeologici che testimoniano la storia millenaria di Sorrento. Annesso alla villa anche un magnifico giardino nel quale svettano platani ed alberi secolari, dotato anch’esso di un belvedere di bellezza stupefacente. Altri luoghi d’interesse il Vallone dei Mulini, le Antiche Mura, Villa Tritone col suo parco ricco di numerosissime specie di piante esotiche, il Museo della Bottega della Tarsia Lignea e i Ruderi della Regina Giovanna, uno dei più importanti siti archeologici della zona con i resti di una villa di origini romane. Tra le bellezze naturali da ricordare invece la Grotta delle Sirene , all’interno della quale il mare e la luce giocano a creare ombre e luci di colori cangianti e mutevoli.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

La città di Sorrento è facilmente raggiungibile con qualsiasi mezzo di trasporto grazie alla sua collocazione strategica, che la rende inoltre una base d’appoggio ideale per itinerari turistici nelle località, altrettanto affascinanti, delle zone circostanti, quali quelle nel golfo di Napoli, del Cilento o della Costiera Amalfitana: abbiamo già detto, ad esempio, del Metrò del Mare che ha una delle sue fermate alla Marina Piccola della cittadina e col quale si possono raggiungere, ad esempio, Amalfi, Positano, Palinuro ed Agropoli.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Per chi utilizza l’auto, venendo da Nord con l’Autostrada del Sole (A1/Milano-Napoli) bisogna immettersi sulla A3 Napoli-Salerno, fino all’uscita di Castellammare di Stabia, proseguendo poi per la SS Sorrentina 145. Percorrendo questa strada ed i comuni di Seiano, Meta, Sant’Agnello e Piano di Sorrento con il loro mare limpido, i porticcioli, le spiagge sulla destra e le rocce bianche sul lato opposto, avrete un primo assaggio delle meraviglie che vi accompagneranno per tutto il periodo che deciderete di trascorrere in questo luogo. Stesso itinerario per chi viene da Est con la A/16 Napoli-Bari o da Sud con la Salerno-Reggio Calabria.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

Per chi utilizza i mezzi pubblici ci sono diverse opzioni. Dall’aeroporto Capodichino di Napoli partono ogni giorno sei corse dirette a Sorrento, con un viaggio la cui durata è di circa un’ora. Autobus della compagnia Marozzi partono ogni giorno anche da Roma, Stazione Tiburtina. Dalla Stazione Centrale di Napoli è inoltre possibile raggiungere Sorrento con i treni della Circumvesuviana che partono (o almeno dovrebbero!) ogni 30 minuti. La cittadina può essere infine raggiunta via mare con il servizio di aliscafi in partenza da Napoli, Molo Beverello, nei pressi del Maschio Angioino.

Visita Sorrento in barca: guarda le offerte

NESSUN COMMENTO

Rispondi