Schenker Watermakers, mille di questi Zen

0
125
Schenker Zen 150

Traguardo importante per Schenker Watermakers: superati i mille dissalatori  Zen venduti nel mondo. La gamma era stata lanciata sul mercato appena due anni fa. Questa linea di prodotto ha permesso all’azienda di raggiungere nel 2020 un fatturato record con un incremento di oltre il 25% rispetto all’anno precedente. Ciò a dispetto della situazione di mercato tendenzialmente recessiva a causa della pandemia e malgrado il fermo della produzione durante il periodo di chiusura aziendale imposto dal recente lockdown. Il risultato è frutto di un progetto concretizzato alla fine del 2018 con la presentazione al Salone Nautico di Genova del modello Zen 30 che rappresentava un nuovo concept nel settore, piuttosto tradizionale, dei dissalatori.
Il gradimento di questo nuovo prodotto da parte del mercato internazionale fu da subito superiore alle attese così come furono lusinghiere le valutazioni degli operatori professionali, come ad esempio il riconoscimento DAME Special Mention ottenuto al MetsTrade 2018 di Amsterdam.
Il repentino successo ha spinto il reparto Research&Development di Schenker a sviluppare il nuovo concept nel corso dei due anni successivi. E’ nata così una gamma di dissalatori dalla portata crescente realizzati per soddisfare le esigenze di acqua dolce a bordo della piccola barca così come del superyacht. Dal primo modello Zen 30 sono seguiti in sequenza ZEN 50, ZEN 100 ed infine ZEN 150 presentato a fine 2020. Il riscontro commerciale della gamma è stato tangibile e, in poco tempo, Zen si è imposto come prodotto leader anche su mercati particolarmente difficili ed esigenti come quelli del Nord Europa, Stati Uniti ed Australia.
Dei mille dissalatori finora consegnati la quota più significativa è rappresentata da Zen 30 sia perché è il primo modello prodotto sia perché la macchina è rivolta d un segmento di barche di dimensioni contenute. Seguono a ruota i dissalatori con capacità superiore con una particolare affermazione del modello Zen 100 ordinato come prodotto di serie dai grandi cantieri.
Zen è caratterizzato da una particolare e unica forma ultrapiatta che consente il montaggio a bordo in locali particolarmente angusti e in genere poco utilizzabili. Inoltre, grazie a un sistema di recupero di energia di nuova generazione, il dissalatore risulta estremamente efficiente e può essere montato anche su barche prive di generatore. Il nome Zen è stato scelto proprio per evocare i principali punti di forza del prodotto, ovvero semplicità, leggerezza, minimalismo. Il coronamento tecnico della linea è rappresentato dall’introduzione del pannello di controllo “Touch” pensato per soddisfare la crescente richiesta di sistemi grafici multifunzione volti all’integrazione dell’elettronica di bordo.
Molto soddisfatto delle performance aziendali l’ingegner Riccardo Verde, amministratore di Schenker Watermakers: “Innovazione, coraggio, e visione rappresentano la ricetta giusta per contrastare grandi difficoltà e vincere sfide impegnative”.

L'articolo Schenker Watermakers, mille di questi Zen sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO