Saranda in Barca è tutta da scoprire: le Maldive dell’Albania

0
165
saranda
saranda

Saranda non è ovviamente un paese adatto a tutte le esigenze

Se volete passare delle vacanze lussuose e glamour, non credo che Saranda sia il posto giusto. Le infrastrutture non sono delle migliori e anche le strutture ricettive sono poche e modeste. Il turismo di massa non é ancora riuscito ad arrivare fin qui. Le persone del posto sono semplici e genuine, sempre pronte a regalare un sorriso ad uno sconosciuto.

Tanti sanno un po’ di italiano, ma anche quando non parlano inglese o italiano non si danno per vinti.

Quindi se vi puó ispirare una vacanza in Albania – o anche solo qualche giorno in aggiunta ad una vacanza a Corfú – ecco cosa fare a Saranda.

Cosa fare a Saranda

Blue eye o Syri i Kaltër

A circa mezz’ora di macchina dalla cittá c’é questa particolarissima sorgente d’acqua nascosta tra le montagne; un buco di oltre 50m di profonditá che si tuffa nella pancia della terra e da cui esce acqua freddissima. Sopra al “blue eye” la superficie dell’acqua continua ad incresparsi dando vita ad un grande fiume. I piú intraprendenti si tuffano per fare un bagno incuranti dell’acqua fredda e dei cartelli che lo vietano espressamente.

Butrinto

Un bellissimo sito archeologico testimone di millenni di storia; la zona é stata popolata sin dalla preistoria, per poi diventare una cittá  greca, romana, bizantina e veneziana. Secondo Virgilio, Butrinto sarebbe una delle cittá eredi dell’antica Troia.

Passeggiando tra le rovine si ha modo di tuffarsi nel passato e di ripercorrere la storia non solo della cittá.

Tra le cose da vedere ci sono ville romane, il foro, le terme, un teatro, un battistero e una basilica.

Da Saranda ci sono numerosi tour privati che portano a Butrinto, a circa un’ora di distanza, ma secondo me non vale la pena spendere 50 euro e oltre per andare con un’agenzia o un tassista privato; dal centro infatti é possibile prendere un bus pubblico che passa ogni ora e che porta direttamente all’ingresso del sito archeologico. Costo? Meno di un euro.

L’unica cosa che non mi é piaciuta di questo posto? L’acqua stagnante che si é accumulata nei precedenti giorni di forti piogge e che non solo rende difficile spostarsi tra le rovine, ma che credo le danneggi anche – soprattutto i mosaici. Questo problema ovviamente non si verificava in epoca romana, quando il sistema di drenaggio era molto piú sviluppato di quello attuale praticamente inesistente.

Ksamil

Sulla strada per Butrinto si trova questo piccolo paese, un luogo perfetto dove passare qualche ora di relax e fare il bagno nel mare cristallino. Tante piccole calette incantevoli, mare stupendo e tre isolette da esplorare noleggiando una barca o anche a nuoto- non a caso questo luogo viene anche soprannominato “le Maldive dell’Albania“.  Il paese in sé é abbastanza bruttino e disorganizzato, ma la spiaggia e l’accoglienza degli albanesi valgono sicuramente la pena.

Ammettetelo, vi é venuta un po’ di voglia di fare un giro in Albania? Anche la cittá di Saranda non é male, con un bel lungomare, alcune vecchie rovine in centro, tante spiaggette e un mare soprendentemente limpido, nonostante la vicinanza al porto.

In Albania e a Saranda é possibile passare delle vacanze davvero piacevoli e molto low-cost – ricordate il prezzo dell’albergo? – a due passi da casa e senza dover passare 10 ore sull’aereo. Considerando la gentilezza della gente del posto e tutto ció che si sta facendo per incrementare il turismo in questa zona, ora é il momento buono di andarci prima che venga preso d’assalto dalle masse.

Leggi anche Corfù

NESSUN COMMENTO

Rispondi