Sanlorenzo Yacht, il 10 dicembre lo sbarco sul listino

0
56
Sanlorenzo Yacht: la flotta

“Nei prossimi anni Salonrenzo punta a una crescita moderata, garbata, principalmente organica. Una crescita a una cifra (8-9%) fatta da una maggiore efficienza degli stabilimenti e, principalmente, dalla crescita dei nuovi modelli. L’azienda è cresciuta molto negli ultimi anni, con buoni risultati anche nei momenti di crisi, producendo solo 50 barche all’anno. Non abbiamo intenzione di comprare altri marchi, perché in questo settore il monobrand è vincente”. Così il cavalier Massimo Perotti durante la conferenza stampa per la presentazione dell’Ipo, operazione avviata il 27 novembre e che si concluderà il  5 dicembre. Lo sbarco in Borsa, invece, è previsto il 10 dicembre. Con i proventi dell’Ipo, tra 72 e 81 milioni derivanti dall’aumento di capitale, Sanlorenzo abbatterà il debito in modo da avere più spazio per la crescita. “Continueremo a produrre un numero di yacht limitato – ha aggiunto – un po’ superiore alle cinquanta unità degli ultimi anni, ma inferiore a 100”.
Nei prossimi anni, quindi, il cavalier Perotti prevede di “aumentare la produzione di barche, ma rimanendo sempre al di sotto delle 100 unità, con un business model diverso dai nostri concorrenti”.
Poi l’annuncio: “E’ nostra intenzione distribuire il 30-40% dell’utile netto nel 2020 e nel 2021”.
Massimo Perotti, che ha rilevato il cantiere nel 2004, manterrà il 60% dopo la quotazione.
“In quindici anni – ha detto – il fatturato è passato da 42 a 450 milioni, mantenendo lo stesso business model. Credo che siamo gli unici al mondo a fare quasi mezzo miliardo di fatturato con 50 barche e l’unico cantiere che non ha fatto cassa integrazione negli anni della crisi”.
Fondata nel 1958, Sanlorenzo oggi conta quattro cantieri fra la Liguria e la Toscana (La Spezia, Ameglia, Viareggio e Massa), impiega circa 450 persone e può contare su 1.500 artigiani.
“La nautica  – ha concluso il cavalier Perotti – può basarsi su una crescita del 12% medio annuo tra il 2013-18 e possiamo contare sui bilioners, la cui ricchezza cresce. Nel 2019 c’erano 93 cantieri nel mondo che costruivano barche sopra ai 30 metri mentre nel 2018 sono scesi a 51 dopo la riduzione dei grandi marchi americani. E questa potrebbe essere una opportunità per Sanlorenzo”.

L'articolo Sanlorenzo Yacht, il 10 dicembre lo sbarco sul listino sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO