Noleggio nautico: cara Ue, adesso hai rotto

0
149
Noleggio nautico

Sembra che lo sport preferito dai commissari europei sia quello di scrivere letterine all’Italia. E solo all’Italia. Come quella, tra le altre, che Bruxelles ha notificato a Roma in queste ore: la messa in mora inerente la corretta riscossione dell’Iva sul noleggio nautico a breve termine.
Immediata la reazione di Assilea (Associazione italiana leasing) e Ucina Confindustria Nautica, già in contatto con il ministero dell’Economia e Finanze per una risposta concordata e unanime all’ultima letterina. Già in precedenza la Commissione Europea aveva chiesto chiarimenti all’Italia, chiarimenti prontamente forniti. Evidentemente insufficienti a giudizio di coloro che sono stati eletti per complicare la vita quotidiana dei cittadini europei. Con un’attenzione molto speciale quando nel mirino entra l’Italia. Cioè un giorno sì e l’altro pure, su tutti i fronti.
Assilea e Ucina Confindustria Nautica – si legge in una nota congiunta delle due associazioni  – ritengono che le norme in materia applicate dall’Italia siano pienamente conformi al diritto comunitario. Anzi, per certi versi, più restrittive di quelle degli altri Paesi dell’Unione Europea direttamente concorrenti, alcuni dei quali già da tempo sotto procedura di infrazione”.

L'articolo Noleggio nautico: cara Ue, adesso hai rotto sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO