Nautico, Genova rinasce dal suo mare

0
49
Genova rinasce dal mare

Conto alla rovescia per il 58° Salone Nautico Internazionale di Genova in programma dal 20 al 25 settembre. Organizzata da Ucina Confindustria Nautica, la rassegna è stata presentata a Milano nel corso di una conferenza stampa. E sarà un “Nautico senza opzioni”, come ha voluto sottolineare Carla Demaria. Sono intervenuti il sindaco di Genova, Marco Bucci, il direttore marittimo della Liguria e comandante del Porto di Genova, ammiraglio Nicola Carlone, il governatore della Liguria, Giovanni Toti, il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti, Edoardo Rixi, la presidente di Ucina, Carla Demaria, e il direttore generale di Ice Agenzia, Piergiorgio Borgogelli.
Inevitabile il ricordo del tragico 14 agosto sul ponte Morandi: “Gli occhi del mondo su Genova, e Genova dice al mondo che ce la farà, ripartendo proprio dal suo Nautico”, hanno sottolineato più volte i protagonisti che si sono alternati al microfono. In effetti il Salone sarà la prima vetrina internazionale di una città che si appresta ad accogliere visitatori e operatori in arrivo da ogni angolo del pianeta.
“Il Salone Nautico – ha detto Marco Bucci – è una grande opportunità per dare un messaggio che Genova è una città in crescita e che vuole essere la prima città del Mediterraneo. La tragedia del Morandi non può fermare questo percorso di crescita. Mi aspetto un grande Salone con più espositori e visitatori del 2017. Genova saprà dare contributi di arte, tempo libero, eventi di alto livello ancora più dello scorso anno. Per quanto riguarda la viabilità, stiamo lavorando per avere una strada in più già prima del Salone. Ad oggi, la viabilità sta funzionando e sono certo che per il Salone non ci saranno problemi di mobilità”.
“Faremo di tutto – ha replicato l’ammiraglio Nicola Carlone – per agevolare la viabilità per non far soffrire Genova e godere al meglio il 58° Salone Nautico”.
Per il governatore Giovanni Toti “Il dato positivo che emerge oggi è la volontà di restare uniti e di unire. Questo è il messaggio che è arrivato in questi giorni e che arriverà durante le giornate del Salone Nautico. Ho trovato nella rassegna uno spirito e una tenacia che la contraddistinguono da 58 edizioni. In 58 anni abbiamo vissuto momenti difficili, alcuni dei quali hanno aperto le pagine più belle del nostro Paese. Il Salone Nautico è la prima manifestazione in cui l’entusiasmo e la tenacia con cui abbiamo lavorato sarà visibile non solo in Italia, ma in tutto il mondo. Sarà un ottimo Salone e un’occasione per vedere una bella città e un’Italia che rinasce da un evento difficile. Quest’anno visitare il Salone Nautico sarà anche un segnale di cittadinanza attiva: saranno in tanti a venire al Salone e saranno in tanti ad ammirare le bellezze di Genova e la capacità di fare sistema e fare comunità per progettare insieme il futuro. Esattamente quello che abbiamo fatto in questi anni proprio con il Salone Nautico”.
“Oggi tra governo e Ucina esiste un percorso già avviato per andare a rivedere quelle norme e quei punti che non sono stati risolti in passato con l’obiettivo di consolidare la crescita del settore – l’intervento del sottosegretario Edoardo Rixi – In occasione del Salone Nautico, dobbiamo dare un segnale forte di ciò che sa fare il Sistema Paese e che cosa sa fare l’industria della nautica da diporto. Dal mare può nascere ricchezza: dallo sviluppo del settore della nautica possono nascere posti di lavoro e risorse per il Paese. Oggi, in occasione della conferenza stampa del 58° Salone Nautico, diciamo con forza che questo settore vuole tornare ad essere leader a livello mondiale”.
“Il Salone Nautico sente forte la responsabilità di provare che Genova è in grado di reagire con tutte le sue energie alla tragedia che l’ha colpita – ha poi sottolineato con forza Carla Demaria – Genova con il Salone Nautico avrà un banco di prova importante e saprà mostrarsi anche per la sua bellezza. Un Nautico senza opzioni. Sarà il Salone più bello di sempre. Abbiamo lavorato moltissimo, in rispettoso silenzio, perché abbiamo sentito molto forte la duplice responsabilità verso le aziende del nostro settore e verso la città che lo ospita. E’ chiaro che lo strumento del Salone Nautico è uno strumento da difendere. Nessuno ha fatto un passo indietro. Da 58 anni siamo orgogliosi di fare la nostra parte per Genova”.
Il 58° Nautico si inserisce in un contesto economico mondiale, europeo e italiano che si conferma positivo. Un trend di crescita consolidato per l’industria della nautica in Italia con un incremento del fatturato complessivo ancora una volta a due cifre. Come di consueto i dati del comparto sono contenuti nell’edizione de La Nautica in Cifre, realizzata dall’Ufficio Studi di Ucina Confindustria Nautica, in partnership con Fondazione Edison e Assilea, con il patrocinio del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che sarà divulgata il prossimo 20 settembre.

IL MERCATO E I NUMERI DEL SALONE
Il mercato interno continua a crescere (+15,4%), trainato anche dal settore del leasing che ha registrato un +58% di stipulato nel 2017. Nei primi 5 mesi del 2018, il leasing ha registrato un +29% in valore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Tutti gli espositori della scorsa edizione ha confermato la loro partecipazione. Il dato sale a 948 aziende (+7,2% sul 2017), mentre ammontano a 62 le nuove partecipazioni, di cui il 58% dall’estero. Un’edizione che è stata sviluppata valorizzando l’identità di ogni segmento rappresentato, rafforzando sempre più la natura multispecialista dell’evento Salone che diventa un contenitore di ben quattro saloni specializzati.

IL RUOLO DI ICE AGENZIA
“In occasione dell’edizione 2018 – ha poi aggiunto Carla Demaria – Ice Agenzia, attraverso il Piano Straordinario di Promozione del made in Italy varato dal ministero dello Sviluppo Economico, e Ucina Confindustria Nautica, hanno organizzato un progetto di incoming di giornalisti e operatori esteri. A conferma della valenza internazionale della manifestazione, saranno presenti 73 giornalisti delle più importanti testate internazionali e 87 buyer esteri provenienti da 27 nazioni. Sono già stati programmati oltre 800 incontri e coinvolti 1.648 operatori italiani”.
Quadro generale confermato da Piergiorgio Borgogelli, direttore generale Ice. Che ha aggiunto: “Il settore della nautica da diporto è ad alta propensione di export e contribuisce al saldo della bilancia commerciale per il 9%. Quest’anno al Salone Nautico, unico punto di riferimento di tutta la filiera di cui è il fiore all’occhiello, portiamo il meglio della distribuzione e della stampa internazionale. Dallo scorso anno le attività non si concentrano solo sulla comunicazione durante l’evento, ma anche su una campagna di follow up che tiene vivo il messaggio del Salone durante tutto l’anno. A queste iniziative si aggiunge la presenza alle principali fiere estere in collaborazione con Ucina”.
“Il Salone – ha spiegato infine Alessandro Campagna, direttore commerciale Salone Nautico – si  evolve da contenuto a contenitore di quattro Saloni specializzatiaccessori e componenti (area tech trade: 12mila mq e un incremento del 16,8% di espositori), fuoribordo (+23% su 22mila mq di piano espositivo e 24mila mq di specchio acqueo), vela (cresce la dimensione media delle imbarcazioni esposte su 16mila mq di piano espositivo e 18mila mq di specchio acqueo), yacht & superyacht (+13%, 46 imbarcazioni in più su 21mila mq di piano espositivo e 62mila di specchio acqueo)”.
Ammiraglie del Salone: Mylius 80′ per la vela e il nuovo Baglietto 48 metri T-Line dper le imbarcazioni a motore.
Grande attività sul versante del confronto istituzionale, tecnico e di mercato. Saranno sei i giorni dedicati ininterrottamente ai convegni istituzionali del ForumUcina, workshop, eventi e premiazioni sportive, tra le quali quella della regata Millevele organizzata dallo Yacht Club Italiano. A queste iniziative si affiancano le attività del Sea Experience dove sarà possibile provare le ultime novità in fatto di sport acquatici e il programma di eventi fuori Salone in città, GenovaInBlu.
Di grande rilievo i partner della rassegna: Bentley è l’auto ufficiale del 58 Salone Nautico e Breitling orologio ufficiale. Main sponsor sono Fastweb e Samsung, sponsor Afex, Banca Carige, Tenuta San Pietro, VisionOttica. Partner tecnici: Eataly, Compagnia dei Caraibi, Sail-O. Altrettanto di rilievo, in un’ttica di valorizzazione dei servizi dedicati ai singoli target, la nuova Vip Lounge, un format pensato per l’accoglienza ad alto livello degli ospiti nazionali e internazionali in uno spazio raffinato, ricco di eventi e performance artistiche. I partner della Vip Lounge: Circle Dynamic Luxury Magazine, Marchesi Antinori, Gaggenau, Cortese – Premium Soft Drink, Fondazione Lucia Matalon, Omlog, Giorgetti, Sandrini, Vesoi.
Basta e avanza per un “Nautico senza opzioni”.

L'articolo Nautico, Genova rinasce dal suo mare sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO