MSC Europa, ecco l’ammiraglia green della flotta

0
62
MSC Europa World Class MSC Europa World Class MSC Grandiosa

MSC Crociere sempre in prima fila per la tutela dell’ambiente. Consegnata MSC Grandiosa (sabato 9 novembre 2019 il battesimo ad Amburgo), è iniziata la costruzione di MSC Europa, la prima nave World Class alimentata a GNL. Firmato, inoltre, l’accordo per installare a bordo di MSC Europa, per la prima volta al mondo, un innovativo sistema di celle a combustibile (fuel cell) alimentate a GNL.
La cerimonia di consegna della nuova ammiraglia – una delle navi più avanzate dal punto di vista ambientale – si è svolta nei Chantiers de l’Atlantique alla presenza di Gianluigi Aponte, presidente del gruppo MSC.
Subito dopo il presidente esecutivo di MSC Cruises, Pierfrancesco Vago ha preso parte a un altro importante evento: il tradizionale taglio della lamiera e l’annuncio del nome della prima nave della classe World Class che si chiamerà MSC Europa. Si tratta della prima di cinque navi da crociera alimentate a GNL in ordine e la prima nave a GNL ad essere costruita in Francia. I due eventi segnano un altro importante passo in avanti nel costante impegno di MSC Crociere per la tutela ambientale sia in mare che a terra.
“MSC Crociere ha assunto fin dall’inizio un forte impegno per ridurre al minimo il nostro impatto ambientale sia in mare sia a terra grazie all’utilizzo di soluzioni innovative e ad efficaci tecnologie di cui sono dotate le nostre navi – il commento di Pierfrancesco Vago – Con ogni nuova nave miglioriamo sempre più le prestazioni ambientali, e l’obiettivo finale è quello di avere una flotta ad impatto zero. Con MSC Grandiosa compiremo un altro passo in avanti in questo importante percorso. L’evento di oggi è ancora più significativo perché coincide con l’inizio della costruzione della prima delle cinque navi a propulsione a GNL, che aumenterà ulteriormente i nostri standard di sostenibilità grazie anche all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia. Il nostro percorso di sostenibilità e di attenzione verso le comunità portuali in cui operiamo non si ferma qui – ha concluso Vago – Ogni nuova nave travalica i confini dell’innovazione in termini di tecnologia ambientale. In futuro concentreremo i nostri investimenti in ricerca e sviluppo per accelerare l’incremento di soluzioni di ultima generazione: dai carburanti alternativi, all’alimentazione da terra, fino all’utilizzo di celle a combustibile (fuel cell) e oltre. Il tutto, mentre è in corso la riqualificazione e l’aggiornamento della nostra flotta esistente, una delle più moderne, con le ultime tecnologie disponibili realizzate per migliorare le prestazioni ambientali di tutte le nostre navi”.
“La consegna di MSC Grandiosa e l’inizio ufficiale della costruzione della prima nave della World Class sono due pietre miliari nella storia della nostra partnership con MSC Crociere – ha aggiunto Laurent Castaing, general manager di Chantiers de l’Atlantique – Siamo felici e orgogliosi di fornire ai nostri clienti privilegiati soluzioni all’avanguardia che riducono significativamente l’impatto ambientale delle navi. MSC Crociere può quindi beneficiare del risultato dei programmi di ricerca e sviluppo che abbiamo portato avanti negli ultimi dieci anni sui sistemi di risparmio energetico e tecnologie ecocompatibili”.
In concomitanza con il taglio della lamiera di MSC Europa, MSC Crociere e Chantiers de l’Atlantique hanno presentato un innovativo progetto di ricerca e sviluppo chiamato PacBoat che si concentra sull’integrazione di una nuova tecnologia a celle a combustibile (fuel cell). Questo sistema produrrà elettricità e calore usando il GNL. L’annuncio è stato dato contestualmente alla firma dell’accordo tra i vari partner coinvolti: “Siamo lieti di poter supportare questo progetto altamente innovativo, poiché dimostra ulteriormente il nostro impegno per contribuire allo sviluppo di tecnologie ambientali avanzate di ultima generazione di cui potrà beneficiare l’intero comparto. Questo è un elemento chiave nel nostro percorso per diventare una compagnia a impatto zero sia in mare che a terra”, ha aggiunto Pierfrancesco Vago.
MSC Grandiosa è la nave di MSC Crociere più avanzata dal punto di vista ambientale. Oltre a un sistema di pulizia ibrida dei gas di scarico a circuito chiuso (EGCS) che riduce le emissioni di zolfo delle navi del 97%, l’ammiraglia sarà anche la prima nave di MSC Crociere a disporre di un sistema di riduzione catalitica selettiva (SCR) che aiuta a ridurre l’ossido di azoto dell’80%. Tutte le altre navi MSC Crociere attualmente in costruzione presenteranno la tecnologia SCR, inclusa la nave gemella di MSC Grandiosa, MSC Virtuosa, che entrerà in servizio nell’ottobre 2020, nonché MSC Seashore, attualmente in costruzione in un altro cantiere navale. Questa tecnologia di controllo attivo delle emissioni filtra l’ossido di azoto prodotto dal motore attraverso un catalizzatore – un dispositivo ad alta densità realizzato con metalli nobili – convertendolo in azoto innocuo e acqua.
A conferma dell’impegno nel settore ambientale, la compagnia ha deciso di investire 5 miliardi di euro nella costruzione di cinque navi alimentate a GNL. Rispetto al diesel marino standard, il GNL riduce le emissioni di ossido di zolfo di oltre il 99% e le emissioni di ossido di azoto fino all’85%. Inoltre elimina gran parte del particolato nello scarico della nave, riducendo ulteriormente le emissioni di gas serra fino al 20%.
MSC Europa – stazza lorda 205.700 tonnellate, 6.761 passeggeri, 2.139 membri d’equipaggio e 2632 cabine complessive – entrerà in servizio a maggio 2022 e sarà la prima di quattro navi futuristiche della stessa classe che saranno costruite nel cantiere francese, le altre consegne sono attese per il 2024, il 2025 e il 2027. Inoltre, anche una nave della classe Meraviglia-Plus prevede la propulsione a GNL ed entrerà in servizio nel 2023.

L'articolo MSC Europa, ecco l’ammiraglia green della flotta sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO