Locazione per unità da diporto: FAC SIMILE Contratto

0
409
domanda locazione vela
locazione

Contratto di locazione per unità da diporto

Contratto di locazione stipulato a:               in data:

 

Con il presente contratto di locazione fatto in duplice originale e composto da Parte I, Parte II, Appendice “A” ed eventuali allegati, da valere ad ogni effetto di legge anche se concluso a distanza tramite posta, telefax ed e-mail, tra le Parti sotto indicate si conviene quanto segue.

 

PARTE I: DEFINIZIONI E DETTAGLI

 

  1. ARMATORE (da qui in poi chiamato “Armatore”)
  2. CONDUTTORE (da qui in poi chiamato “Conduttore”)

 

  1. UNITÀ DA DIPORTO (da qui in poi chiamata “Unità”)

Denominata:

Bandiera:

Sigla di iscrizione:

Lunghezza f.t.:

Costruita da:

Anno di costruzione:

Tipo:

Modello:

 

  1. DURATA DELLA LOCAZIONE

Dal giorno         ore

Al giorno              ore

 

  1. CONSEGNA- RICONSEGNA

Luogo di consegna

Luogo di riconsegna

 

  1. LIMITI DI NAVIGAZIONE

 

  1. NUMERO MASSIMO PERSONE TRASPORTABILI

 

  1. MEDIATORE MARITTIMO (da qui in poi chiamato “Mediatore Marittimo”)

 

  1. DEPOSITARIO (da qui in poi chiamato “Depositario”)

 

  1. FITTO E DEPOSITO CAUZIONALE (valuta ed ammontare)

Fitto:

Deposito cauzionale:

 

  1. PAGAMENTO DEL FITTO (valuta, ammontare, data pagamento, estremi bancari)

Acconto:            da pagare entro e non oltre il:

Saldo:               da pagare entro e non oltre il:

Estremi bancari:

 

  1. CONDIZIONI PARTICOLARI

Con la firma del presente contratto, composto da Parte I, Parte II (clausole da n. 1 a n. 17), appendice “A” ed eventuali allegati, l’Armatore ed il Conduttore dichiarano di averlo letto, concordato ed approvato in ogni sua parte, mentre il Mediatore Marittimo lo sottoscrive solo in detta qualità e per accettazione della clausola riportata nella Parte II al numero 14.

 

 

Armatore (Data e Firma)

 

 

Conduttore (Data e Firma)

 

 

 

Mediatore Marittimo (Data e Firma)

 

 

Depositario (Data e Firma)

 

 

 

 

  1. LOCAZIONE – L’Armatore concede ed il Conduttore prende in locazione l’unità come sopra individuata, per il periodo di tempo convenuto alle condizioni contenute nel presente contratto fatto in duplice originale e composto da Parte I, Parte II, Appendice “A” ed eventuali allegati. L’unità deve essere utilizzata solo per diporto a scopo ricreativo, escludendo espressamente il suo impiego per l’insegnamento della navigazione da diporto, per attività sportive e quale unità appoggio per immersioni subacquee.

 

  1. OBBLIGHI DELL’ARMATORE – L’Armatore si impegna a non stipulare alcun altro contratto di locazione relativo all’unità per lo stesso periodo di tempo; inoltre deve:
  2. I) consegnare l’unità al Conduttore nel luogo e nei tempi convenuti, con le relative pertinenze, in perfetta efficienza e idonee condizioni di pulizia, munita delle dotazioni di sicurezza e dei documenti prescritti per legge;
  3. II) garantire al Conduttore che l’unità alla consegna avrà le caratteristiche indicate nell’Appendice “A”;

III) assicurare e tenere assicurata l’unità secondo quanto previsto nella clausola 10;

  1. IV) restituire prontamente al Conduttore, senza interessi, il deposito cauzionale dopo avere constatato l’inesistenza di danni all’unità, di violazioni contrattuali e di obbligazioni contratte dal Conduttore durante la locazione; ogni eventuale trattenuta dovrà essere regolarmente documentata;
  2. V) provvedere alle riparazioni ed alle sostituzioni dovute a vizi occulti propri dell’unità o di sue parti, nonché a quelle dovute a logorio per l’uso normale dell’unità secondo l’impiego convenuto.

 

  1. OBBLIGHI DEL CONDUTTORE – Il Conduttore deve:
  2. I) pagare all’Armatore, nei modi e nei termini convenuti, il fitto relativo al periodo di locazione pattuito;
  3. II) versare, a garanzia di qualsiasi obbligazione a suo carico derivante dal presente contratto, il deposito cauzionale contestualmente alla presa in consegna dell’unità;

III) utilizzare l’unità esclusivamente per diporto a scopo ricreativo, con la normale diligenza e secondo le sue caratteristiche tecniche, tra porti e ancoraggi buoni e sicuri, compresi entro i limiti di navigazione convenuti, ove

possa stare con sicurezza sempre galleggiante, programmando la navigazione in modo da riconsegnare l’unità nel luogo e tempo convenuti;

  1. IV) sostenere tutte le spese per la fornitura di combustibile, di olio lubrificante, di acqua, di elettricità, del cibo e delle bevande per sè ed i suoi ospiti, i costi di comunicazione ed in genere tutte le spese ed i costi conseguenti all’utilizzo dell’unità da parte del Conduttore e dei suoi ospiti per tutta la durata della locazione;
  2. V) informare periodicamente l’Armatore, tramite telefono, telefax, telegramma o altro mezzo idoneo di comunicazione, circa lo stato e la posizione dell’unità; in caso di incidente, danno o avaria il Conduttore dovrà darne immediata comunicazione ed eventuali riparazioni dovranno essere concordate ed autorizzate per iscritto dall’Armatore;
  3. VI) provvedere, durante il periodo di locazione, alla manutenzione ordinaria dell’unità per conservarla nelle stesse

condizioni di efficienza e navigabilità nelle quali è stata presa in consegna ed in regola con le leggi ed i regolamenti vigenti, nonchè alle riparazioni ed alle sostituzioni necessarie all’unità se imputabili alla sua responsabilità o a quella dei suoi ospiti;

VII) sostenere il costo dei danni non indennizzabili dall’assicuratore per fatto o colpa del Conduttore stesso e dei suoi ospiti;

VIII) riconsegnare l’unità all’Armatore nel luogo e nei tempi convenuti e nel medesimo buono stato in cui venne consegnata, salvo il normale deperimento, libera da ogni vincolo e gravame dipendente da obbligazioni assunte dal Conduttore; in caso siano necessarie riparazioni a spese del Conduttore, questi dovrà effettuarle prima della riconsegna.

Inoltre, il Conduttore si impegna espressamente a: non utilizzare l’unità per trasportare passeggeri e merci, né effettuare alcun tipo di commercio; rispettare il numero minimo delle persone componenti l’equipaggio, nonché il numero massimo delle persone trasportabili; ad assumere la piena responsabilità della sicurezza e della condotta dei minori presenti a bordo; non partecipare a regate, competizioni nautiche e manifestazioni sportive di qualunque genere; a non tenere a bordo animali, armi, esplosivi e sostanze stupefacenti, neanche per uso personale; non chiedere di essere rimorchiato o rimorchiare altre unità se non in caso di assoluta emergenza; non uscire da un porto o lasciare un ancoraggio sicuro quando l’Autorità competente vieti la navigazione o le condizioni del vento siano uguali o superiori a forza 5 della scala Beaufort o, in generale, quando le condizioni meteo-marine, lo stato dell’unità e del suo equipaggio siano tali da compromettere la sicurezza delle persone presenti a bordo e dell’unità; non sub-locare l’unità, né cedere i diritti derivanti dal presente contratto, senza autorizzazione scritta dell’Armatore.

 

  1. PAGAMENTI – Salvo diverso accordo, il Conduttore deve corrispondere il fitto al Mediatore Marittimo come previsto nella parte I, voce M. Il Mediatore Marittimo deve provvedere a trasferire il fitto, immediatamente dopo averlo ricevuto, al Depositario indicato nella Parte I, voce I. Il Depositario, incaricato ed autorizzato dall’Armatore e dal Conduttore a ricevere, custodire e trasferire il fitto secondo le previsioni contenute nel presente contratto, deve provvedere a:
  2. I) trasferire l’acconto del fitto all’Armatore, dedotte le provvigioni spettanti al Mediatore, tramite bonifico bancario da eseguire entro e non oltre il primo giorno lavorativo successivo a quello in cui lo ha materialmente ricevuto.
  3. II) trasferire il saldo del fitto complessivo all’Armatore tramite bonifico bancario da eseguire entro e non oltre il primo giorno lavorativo successivo a quello di avvenuta consegna dell’unità al Conduttore.

Nel caso l’Armatore o il Conduttore comunicassero per iscritto al Depositario l’intenzione di ricorrere alla procedura arbitrale per risolvere le controversie relative al presente contratto, allora ogni somma che sia ancora custodita presso

il Depositario verrà da questi trattenuta e sarà quindi distribuita agli aventi diritto secondo le indicazioni contenute nel lodo arbitrale.

In caso di:

  1. I) mancato pagamento dell’acconto nei modi e nei termini convenuti, il presente contratto dovrà ritenersi nullo.
  2. II) mancato pagamento del saldo e/o versamento del deposito cauzionale nei modi e nei termini convenuti, il presente contratto sarà considerato risolto per inadempimento del Conduttore e l’Armatore potrà trattenere tutti i pagamenti ricevuti, oltre a pretendere i pagamenti dovuti e non ricevuti, con diritto al risarcimento dei danni.

 

  1. DEPOSITO CAUZIONALE – A garanzia di qualsiasi obbligazione derivante dal presente contratto, il Conduttore deve versare all’Armatore, alla consegna dell’unità, la somma indicata nella Parte I, voce G, a titolo di deposito cauzionale. Tale somma dovrà essere restituita dall’Armatore al Conduttore, senza interessi, successivamente alla riconsegna dell’unità dopo avere constatato l’inesistenza di danni all’unità e di mancanze e/o rotture alle parti indicate nell’inventario di bordo, di violazioni contrattuali e di obbligazioni contratte e/o sanzioni subite dal Conduttore durante il periodo di locazione. Ogni eventuale trattenuta dovrà essere propriamente documentata.

 

  1. CONSEGNA – L’unità deve essere consegnata e presa in consegna nei termini indicati nella Parte I, voci D ed E. L’Armatore che, per avaria o qualsiasi altro provato motivo indipendente dalla sua volontà, non possa consegnare l’unità oggetto del contratto, ha facoltà di sostituire tale unità con un’altra di dimensioni e caratteristiche analoghe o superiori, previo accordo scritto con il Conduttore. Qualora nè l’unità oggetto del contratto, nè eventualmente quella sostitutiva, fosse messa a disposizione del Conduttore entro 24 ore correnti dalla scadenza del termine di consegna pattuito, questi avrà la facoltà di considerare risolto il presente contratto per inadempimento dell’Armatore, purché lo dichiari per iscritto entro 24 ore correnti dalla scadenza del termine di consegna.

In caso di:

  1. I) conferma della locazione, il fitto decorrerà dal momento dell’effettiva presa in consegna dell’unità. In questo caso il Conduttore avrà diritto alla immediata restituzione del fitto per

il periodo non goduto, oltre al rimborso delle spese di alloggio per sé ed i suoi ospiti fino alla consegna dell’unità. Resta ferma la scadenza del contratto, salvo patto contrario.

  1. II) risoluzione del contratto, ogni compenso pagato dal Conduttore gli dovrà essere immediatamente restituito, senza interessi, oltre al pagamento di una penale pari al 15% (quindici per cento) del fitto complessivo.

L’Armatore non sarà tenuto al pagamento di ulteriori danni per il ritardo nella consegna se questo non sarà dovuto a suo dolo o colpa grave.

 

  1. RICONSEGNA – L’unità deve essere riconsegnata dal Conduttore nei termini indicati nella Parte I, voci D ed E. Se per qualsiasi causa, tranne che per fatti imputabili all’Armatore, la riconsegna dell’unità fosse ritardata:
  2. I) per un periodo non eccedente la decima parte della durata del contratto, sarà dovuto dal Conduttore un corrispettivo in misura doppia rispetto alla rata di fitto giornaliera;
  3. II) per un periodo eccedente la decima parte della durata del contratto, sarà dovuto dal Conduttore un corrispettivo in misura doppia rispetto alla rata di fitto giornaliera per ogni giorno (o parte di esso) fino a quando la riconsegna sarà effettuata, salva la prova di maggiori danni da parte dell’Armatore.

Ai fini del presente contratto sarà considerato come ritardo anche il tempo necessario per riportare l’unità nel luogo previsto per la riconsegna, qualora il Conduttore terminasse la locazione in un porto diverso; saranno inoltre a carico del Conduttore tutte le spese connesse con il trasferimento dell’unità al porto previsto per la riconsegna.

 

  1. SOSPENSIONE DEL FITTO – Qualora a causa di avarie inerenti parti dell’unità le cui riparazioni o sostituzioni siano imputabili all’Armatore in quanto dovute a vizi occulti o a logorio per l’uso normale secondo quanto previsto nella clausola 2, punto V) del presente contratto:
  2. I) l’utilizzo dell’unità venga impedito per un periodo non superiore alle 24 (ventiquattro) ore consecutive o di un decimo della durata della locazione, quale sia il più breve, il fitto non decorrerà a partire dal momento in cui ha avuto inizio l’interruzione fino al momento in cui l’unità sarà in grado di riprendere il servizio. Il Conduttore avrà diritto alla immediata restituzione del fitto per il periodo non goduto, oltre al rimborso delle spese di alloggio per sé ed i suoi ospiti nel caso in cui non fosse possibile pernottare a bordo dell’unità. Resta ferma la scadenza del contratto, salvo patto contrario.
  3. II) l’unità andasse perduta o l’utilizzo di questa venisse impedito per un periodo superiore alle 24 (ventiquattro) ore consecutive o di un decimo della durata della locazione, quale sia il più breve, il Conduttore potrà invocare la risoluzione del presente contratto dandone immediata comunicazione scritta all’Armatore. Qualsiasi compenso pagato in anticipo, a partire dal momento in cui si è verificata l’interruzione o la perdita, dovrà essere immediatamente restituito al Conduttore. In queste circostanze la riconsegna dell’unità avverrà nel luogo ove si è verificata la causa dell’interruzione o laddove l’unità e andata perduta; il Conduttore avrà pure diritto al rimborso delle spese di viaggio e di alloggio per sé ed i suoi ospiti necessarie per raggiungere il porto previsto per la riconsegna.

La presente clausola trova applicazione solo nel caso in cui il Conduttore provveda a trasmettere comunicazione scritta (tramite lettera raccomandata, telegramma, fax o email) all’Armatore entro e non oltre 24 ore da quando si è manifestata l’avaria.

 

9. INVENTARIO E GENERI DI CONSUMO – La consegna e la riconsegna dell’unità devono avvenire previa redazione, in contraddittorio tra l’Armatore ed il Conduttore, del verbale riguardante lo stato dell’unità, l’inventario di bordo ed i generi di consumo (combustibile, olio lubrificante, acqua, provviste intatte di coperta, macchina, cambusa e

camera) esistenti a bordo. Salvo diverso accordo, l’unità deve essere consegnata ed essere riconsegnata con il pieno di combustibile. Il Conduttore deve reintegrare le mancanze o rotture che verranno accertate al termine della locazione.

 

  1. ASSICURAZIONI – L’Armatore deve assicurare e tenere assicurata l’unità contro i rischi ordinari di navigazione per la durata della locazione tramite polizza corpi, con estensione di validità per la locazione e valore dell’unità indicato in polizza equivalente a stima o stimato (v. Appendice “A”, punto 3.1), comprendente i casi di perdita totale, avaria particolare e ricorso terzi 4/4, nonchè tramite polizza a copertura della responsabilità civile verso terzi derivante dalla circolazione dell’unità estesa ai terzi trasportati; copia delle polizze deve essere tenuta a bordo dell’unità. Il Conduttore può richiedere che prima dell’imbarco gli sia fornita copia di tutte le polizze per consultazione; se il Conduttore non ritenesse sufficienti i massimali di copertura dovrà darne comunicazione scritta all’Armatore, il quale sarà tenuto ad elevarli fino ai limiti richiesti, ma le spese relative saranno a carico del Conduttore.

Sono in ogni caso a carico del Conduttore i danni non indennizzabili dall’assicuratore per fatto o colpa del Conduttore stesso e dei suoi ospiti, l’inadeguatezza dei valori assicurati, la franchigia (v. Appendice “A”, punto 3.2).

 

  1. RISOLUZIONE DELL’ARMATORE – Nel caso l’Armatore, prima dell’inizio della locazione, decidesse di risolvere il presente contratto dando comunicazione scritta al Conduttore, allora dovrà restituire a quest’ultimo qualsiasi compenso pagato in anticipo, senza interessi, oltre al pagamento di una penale a titolo di risarcimento danni pari:
  2. I) al 10% (dieci per cento) del fitto complessivo se la comunicazione di risoluzione perviene al Conduttore più di 30 (trenta) giorni prima dell’inizio della locazione;
  3. II) al 15% (quindici per cento) del fitto complessivo se la comunicazione di risoluzione perviene al Conduttore entro i 30 (trenta) giorni precedenti l’inizio della locazione.

 

  1. RISOLUZIONE DEL CONDUTTORE – Nel caso il Conduttore, prima dell’inizio della locazione, decidesse di risolvere il presente contratto dando comunicazione scritta all’Armatore, quest’ultimo avrà il diritto di pretendere il pagamento del fitto complessivo, trattenendo tutti i pagamenti ricevuti. Tuttavia, se l’Armatore sarà in grado di rilocare l’unità ad altro Conduttore per lo stesso periodo a condizioni non meno favorevoli di quelle qui pattuite, allora restituirà al Conduttore l’ammontare dei pagamenti ricevuti detraendo però una somma pari a tutte le spese, incluse le provvigioni, sostenute dall’Armatore per la conclusione del presente contratto e per l’eventuale rilocazione.

 

  1. SALVATAGGIO – Il compenso netto per salvataggio e assistenza prestata ad altre unità sarà ripartito in parti uguali tra l’Armatore ed il Conduttore. Tutte le misure prese dall’Armatore per stabilire l’ammontare del compenso spettante per il salvataggio e per ottenerne il pagamento saranno vincolanti per il Conduttore.

 

  1. MEDIATORE MARITTIMO – L’Armatore ed il Conduttore riconoscono il Mediatore Marittimo indicato nella Parte I, voce H, quale unico intermediario del presente contratto e parte di questo solo per quanto attiene all’attività di mediazione svolta in favore di ambo le parti. La provvigione spettante al Mediatore Marittimo: è dovuta contestualmente alla firma del presente contratto da parte dell’Armatore e del Conduttore e del versamento dell’acconto da parte del Conduttore; è pagata dall’Armatore sul fitto lordo complessivo come da clausola 7; deve essere corrisposta anche sull’eventuale estensione del periodo di locazione; si intende acquisita ad ogni evento, anche se il contratto venisse meno per qualsiasi causa.

 

  1. DIRITTO DI RECESSO – Secondo quanto previsto dalla Direttiva 1997/7/CE, nel caso in cui il presente contratto fosse concluso a distanza ed il Conduttore sia un Consumatore (intendendo tale la persona fisica che agisca per fini che non rientrano nel quadro della sua attività professionale), quest’ultimo potrà esercitare il diritto di recesso entro 10 giorni lavorativi dalla conclusione del contratto, inviando all’Armatore:
  2. I) lettera raccomandata A/R; oppure,
  3. II) telegramma, telex, telefax ed e-mail, purché tale comunicazione sia confermata mediante lettera raccomandata con avviso di ricevimento entro le 48 ore successive. Il diritto di recesso non può essere esercitato nel caso in cui l’esecuzione del presente contratto debba iniziare prima del termine di dieci giorni lavorativi dalla conclusione del contratto stesso o quando l’Armatore, su richiesta del Conduttore, si impegna a consegnare l’unità ad una data determinata o in un periodo prestabilito.

 

  1. IMPOSTA SUL VALORE AGGIUNTO – Secondo quanto previsto dalla Direttiva 2006/112/CE come modificata dalla Direttiva 2008/8/CE, il presente contratto deve essere considerato come “locazione a breve termine di mezzi di trasporto” nel caso in cui la durata della locazione non sia superiore a 90 giorni e per “luogo di utilizzazione della prestazione di servizio” deve intendersi il luogo di messa a disposizione (Luogo di consegna) dell’unità al Conduttore. Ai fini del computo dell’Imposta sul Valore Aggiunto che il Conduttore dovrà corrispondere sul fitto indicato nella Parte I, voce L, si applicano le seguenti regole:
  2. I) se il Luogo di Consegna è situato nel territorio di uno Stato appartenente alla Comunità Europea (CE), il fitto deve essere assoggettato ad IVA in base alle regole vigenti in tale

Stato;

  1. II) se il Luogo di Consegna è situato nel territorio di uno Stato non appartenente alla Comunità Europea (CE) e l’unità è utilizzata nel territorio di uno Stato appartenente alla Comunità

Europea (CE), il fitto deve essere assoggettato ad IVA in base alle regole vigenti in tale Stato;

III) se il Luogo di Consegna è situato nel territorio di uno Stato appartenente o meno alla Comunità Europea (CE) e l’unità è utilizzata nel territorio di uno Stato non appartenente

alla Comunità Europea (CE), il fitto non è soggetto ad IVA.

 

  1. LEGGE E CONTROVERSIE – Il presente contratto è regolato dalla legge italiana, con particolare riferimento alle norme che regolano la locazione di unità da diporto vigenti in Italia e con espressa esclusione delle norme che regolano il trasporto passeggeri ed il contratto di viaggio (come definito e regolato dalla Convenzione Internazionale CCV firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970). Eventuali spese di registrazione in caso d’uso del presente contratto saranno sostenute dalla parte che richiede la registrazione. La risoluzione di ogni e

qualsiasi controversia relativa al presente contratto sarà risolta tramite Arbitrato libero presso la Camera Arbitrale Marittima Genova.

 

Armatore (Data e Firma)

 

 

 

Conduttore (Data e Firma)

 

Mediatore Marittimo (Data e Firma)

 

 

 

Depositario (Data e Firma)

 

 

Ai sensi degli artt. 1341 e 1342 Cod. Civ. l’Armatore ed il Conduttore dichiarano espressamente di aver letto, concordato ed approvato le clausole del presente contratto riportate nella Parte I, voci D, E, F, H, I, L, M, N, O nonché quelle riportate nella Parte II ai nn. 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 13, 14, 15, 16 e 17, mentre il Mediatore Marittimo lo sottoscrive solo in detta qualità e per accettazione della clausola 14.

 

Armatore (Data e Firma)

 

 

 

Conduttore (Data e Firma)

 

 

 

 

Mediatore Marittimo (Data e Firma) Depositario (Data e Firma)

 

 

 

 

NESSUN COMMENTO

Rispondi