Concorso Nazionale del MIUR “La Cittadinanza del Mare”

0
35

Dopo il Dicastero dell’Ambiente con l’istituzione della Direzione del Mare e della Coste “scende in campo per il mare” anche il MIUR – Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca con il Concorso Nazionale “La Cittadinanza del Mare” per l’anno scolastico 2019/2020.

Il Concorso è rivolto agli studenti e le studentesse delle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado, si prefigge di sviluppare le conoscenze per la tutela dell’ambiente marino e per lo sviluppo della cultura del mare. Tale percorso si inquadra nel dettato del nuovo articolo 52 del Codice della Nautica da diporto, il quale oltre ad istituire la Giornata del Mare l’11 aprile ha investito le scuole della facoltà di promuovere progetti formativi aventi ad oggetto la risorsa mare.

Nato dalla collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ed il Comando Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, nonché il coinvolgimento di tutte le altre Istituzioni/Enti che costituiscono il cluster marittimo nazionale, il concorso mira a rendere gli studenti e le studentesse cittadini attivi e

consapevoli del mare e dell’ambiente, tutori per la conservazione e la valorizzazione di un bene vitale per il pianeta, nonché diffusori di una cultura di cui, storicamente e tradizionalmente, proprio il mare è portatore.

Gli studenti e le studentesse delle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di I e II grado, statali e paritarie, potranno partecipare con piena autonomia espressiva all’iniziativa, sia come classi, sia come gruppo di allievi della stessa istituzione scolastica.

Si richiede la produzione di un elaborato che mostri la riflessione su una delle seguenti tematiche: come diventare cittadino del mare, il mare fonte di vita e volano per l’economia, legalità e mare; la tutela dell’ecosistema marino, la nautica da diporto, il trasporto via mare, vivere il mare in sicurezza, la pesca responsabile, la vela e gli sport acquatici. Sono ammessi alla partecipazione al concorso elaborati di tipo letterario con articoli, saggi, racconti, poesie fino ad un massimo di 5 cartelle – ogni cartella deve contenere 30 righe di testo, ogni riga 60 caratteri, per un totale di 1800 battute, caratteri e spazi compresi –  artistico con disegni, manifesti, foto, collages realizzati con ogni strumento o tecnica e di tipo multimediale come video, canzoni, podcast, spot fino a una massimo di 5 minuti.

Ogni istituzione scolastica potrà partecipare con un massimo di 3 elaborati. Gli elaborati accompagnati da una scheda tecnica, posta in allegato, esplicativa del lavoro contenente sia i dati anagrafici dei partecipanti sia i dati della scuola di appartenenza dovranno pervenire al Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione – Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione – Concorso “La Cittadinanza del Mare” – Viale Trastevere 76 A – 00153 Roma entro e non oltre il 21 febbraio 2020. Il materiale in concorso non verrà restituito. Verrà costituita una commissione composta da rappresentanti indicati dal MIUR e dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera che provvederà alla selezione, a livello nazionale, di tre lavori per ogni ordine di scuola. Il giudizio della commissione è insindacabile. Sono candidati al premio finale le studentesse e gli studenti partecipanti al concorso che avranno affrontato in maniera originale, creativa e significativa il tema oggetto del bando. La premiazione si terrà il 7 aprile 2020.

 

L'articolo Concorso Nazionale del MIUR “La Cittadinanza del Mare” sembra essere il primo su Nautica Editrice.

NESSUN COMMENTO