Besenzoni dà i numeri. E che numeri!

0
30
Giorgio Besenzoni Giorgio Besenzoni Besenzoni SP La passerella PI 382 La gamma delle poltrone pilota

Besenzoni dà i numeri in occasione del Miami International Boat Show (14-18 febbraio 2019). L’azienda di Sarnico – fornitrice dei più importanti cantieri del mondo – partecipa con il suo dealer americano Imtra. Tra i tanti prodotti in vetrina troviamo anche la passerella telescopica automatica modello PI 382 Sprint e la scala-passerella rientrante con movimentazione idraulica SP 601, due soluzioni che si distinguono per una grande versatilità applicativa e di utilizzo. In particolare la PI 382, con una struttura in acciaio inox lucidato o verniciato, raggruppa le funzioni di passerella e gruetta. È fornita con centralina elettro-idraulica con telecomando a infrarossi e con pannello di controllo per il comando dal pozzetto. I candelieri sono automatici con corda standard a destra. La pedana di camminamento ha il carabottino in teak con le luci di cortesia inserite.
La scala-passerella rientrante SP 601 ha movimentazione idraulica, si inclina verso l’alto e il basso e ha l’auto-livellamento dei gradini in teak. La struttura può essere, a scelta, in acciaio inox verniciato a polvere o lucidata a specchio. I candelieri con corda sono manuali e removibili. Il pannello di controllo per il comando della scala è posizionabile in pozzetto, funzionante tramite centralina elettroidraulica e telecomando a infrarossi. Come optional, si può scegliere il sensore scala fuori per segnalazione in plancia quando si mette in moto la barca.

I NUMERI DEL SUCCESSO 
Besenzoni ha chiuso un 2018 molto positivo, con un fatturato in crescita del 13% rispetto agli ultimi quattro anni, grazie a proficue collaborazioni con tutti i più importanti cantieri della nautica mondiale  e per tutte le tipologie di imbarcazioni. Numeri altrettanto importanti e concreti sono anche quelli che si possono ricavare dalla quantità dei prodotti finiti e del materiale utilizzato per realizzarli. Dal gennaio 2018 a oggi e le cifre parlano da sole: ben 104 gruette, con una media di 500 kg come capacità di sollevamento ciascuna per 52mila chilogrammi totali. Sono state realizzate, inoltre, 535 passerelle oleodinamiche. Se si unissero tutte le corde usate per i candelieri delle passerelle si arriverebbe a una misura di 5.320 metri, mentre il totale dei tubi inox usati per i candelieri automatici arriva invece a 5.080 metri, mentre la misura di tutti i raccordi idraulici è di 95mila unità.
Le plancette costruite in questo stesso arco di tempo sono 109, per una media totale di sollevamento di 54mila chili, mentre le poltrone firmate dall’azienda di Sarnico sono ben 900.
Nell’ultimo anno Besenzoni ha costruito 129 scale, per un totale di circa 645 gradini672 tavoli, 78 tettucci e 14 balcony.

L'articolo Besenzoni dà i numeri. E che numeri! sembra essere il primo su Gentedimare2.0.

NESSUN COMMENTO