In barca a vela con equipaggio puoi goderti il golfo di napoli e le isole flegree

0
125
barca-vela vacanza in barca a vela economica sailing
barca-vela

Un weekend a in barca a vela

Il weekend in barca a vela prevede la visita di una o 2 isole del Golfo: Capri, Ischia, Costiera Amalfitana, Procida.

Vengono dette isole Flegree (o Isole Partenopee) le isole del golfo di Napoli: Ischia, Procida, Vivara e Nisida. Il nome deriva dalla comune appartenenza di queste isole all’area geologica dei Campi Flegrei. L’isola di Capri, pur situata nel golfo di Napoli, non viene generalmente compresa nell’arcipelago Flegreo, in quanto appartenente ad un’altra area geologica. In epoca classica le Isole Flegree venivano chiamate, in greco, Pithecussae, ovvero isole delle scimmie.

Cenni mitologici a parte, le isole Flegree sono fra le più belle e sicuramente le più famose del Mediterraneo, con le loro meravigliose cale, i caratteristici porticcioli ed un contesto paesaggistico e culturale unico al mondo. Un “campo” straordinario per il velista e per un charter in barca a vela assolutamente indimenticabile.

Capri

L’sola di Capri deriva il suo nome dal greco Kapros (Isola dei cinghiali) ed è formata da due Comuni, Capri e Anacapri. Le sue coste sono molto alte e frastagliate, la massima altezza è il Monte Solaro (m. 586 slm) dal quale si gode una stupenda vista su tutto il Golfo di Napoli. Il suo clima temperato e molto umido favorisce una flora rigogliosa. L’Isola ha una fauna molto scarsa, ma esiste una specie endemica che è la lucertola azzurra che vive solo a Capri. Visitare l’isola in barca a vela è forse la possibilità migliore. L’unico Porto dell’Isola, situato sulla costa Settentrionale è Marina Grande, ma è possibile l’ancoraggio ad Est o ad Ovest di quest’ultimo, o nel caso di venti da Nord nell’ansa di Marina Piccola (sul versante Sud dell’Isola).

Ischia

Con un’estensione di 46,33 kmq Ischia è l’ottava isola d’Italia e la più grande dell’arcipelago partenopeo. Caratteristica dominante dell’isola è il verde lussureggiante, presente non solo sulle cime dei piccolissimi scogli e nei vigneti, ma anche nelle pietre, che costituiscono il tipico ” tufo verde. L’isola è divisa amministrativamente in sei comuni: Ischia, Casamicciola Terme, Lacco Ameno, Forio, Serrara, Fontana e Barano. Arrivarci in barca a vela e’ oltre che un modo diverso anche il migliore per godere del suo mare e delle sue coste. Con uno sviluppo costiero di 34 Km infatti Ischia presenta una costa molto incisa e frastagliata da promontori, punte e seni, con poche e piccole rade, con un contorno, ricco di angoli deliziosi.

Procida

Sicuramente la meno conosciuta tra le Isole Partenopee, prende il nome dal verbo: “prochyo”, che significa eruttata, essa infatti trae origine da alcuni vulcani spenti. La costa, a picco sul mare, è di natura tufacea, ma spostandosi nell’entroterra, l’isola si presenta ondulata e ricca di orti e giardini. L’ambiente marino e quello terrestre sono perfettamente integrati e creano, tra loro, un meraviglioso ed impareggiabile connubio. Il visitatore rimarrà profondamente colpito da tutte le sue bellezze: il mare, le spiagge, il verde della campagna, il profumo dei limoni, il borgo di Terra Murata, la Marina Corricella, i tesori archeologici di Vivara, i colori delle sue abitazioni. Procida rappresenta un’ottima meta turistica grazie al suo mare limpido, alla sua ricca vegetazione e agli scorci paesaggistici di raro fascino. È veramente un posto ideale per trascorrere le vacanze all’insegna del “relax”. Meglio poi se ci si arriva noleggiando una barca a vela.

NESSUN COMMENTO