#Amalfi: Una giornata per visitare il comune che dà il nome alla costiera

0
547
amalfi vacanze
amalfi

In dieci tappe, potrete scoprire i posti più belli di Amalfi:

  1. Piazza Duomo. Il tour per scoprire Amalfi in un giorno comincia dalla piazza principale. È un posto sempre molto vivo e colorato. Qui potrete trovare diversi negozietti che vendono i prodotti tipici locali, come i limoni. Sempre in piazza Duomo c’è la fontana di Sant’Andrea: una foto è d’obbligo.
  2. Il Duomo di Amalfi. Proprio di fronte alla fontana, si erge un capolavoro architettonico che vi lascerà a bocca aperta per la sua maestosità. In stile arabo-siciliano e dedicato a Sant’Andrea, patrono della città, al Duomo si accede percorrendo una lunga scalinata. Si tratta, per la precisione, di un grande complesso architettonico: vi consigliamo di visitarlo con l’aiuto di una guida turistica.
  3. Il Chiostro del paradiso. Siete sempre nel Duomo. Dal lato sinistro del portico, si entra in quello che è conosciuto come Chiostro del paradiso: le sue antiche e sottili colonne binate sono tipicamente in stile orientale. Sarete ammaliati dalla sensazione di pace e di tranquillità che permea questo posto.
  4. Piazza municipio. È la piazza dove sorge il municipio cittadino. La cosa veramente speciale è il percorso per arrivarci: v’immergerete nei profumi, nei colori e nei suoni delle piccole e strette viuzze del centro storico di Amalfi.
  5. Rione Vagliendola. Uno dei posti più pittoreschi della città. È formato da una serie di stradine, alcune delle quali si affacciano direttamente sul mare.
  6. Arsenale della Repubblica. Si trova a poca distanza dal rione Vagliendola. Il Museo della bussola e del Ducato marinaro conserva ancora oggi inestimabili testimonianze dell’antica Repubblica marinara di Amalfi: strumenti di orientamento, pergamene, carte, codici, manoscritti.
  7. Museo della carta. Un’ex cartiera adibita a museo nel 1969. Situato in via delle Cartiere, il museo custodisce macchinari e attrezzature che raccontano la storia della carta di Amalfi, la cosiddetta carta bambagina: è particolarmente pregiata e viene prodotta fin dal Medioevo utilizzando cenci e stracci di lino, cotone e canapa.
  8. Valle dei mulini. Per chi ama la natura e il trekking, questo sarebbe un posto da vedere. Dal caldo del mare si passa a una piccola valle immersa nel verde e piacevolmente fresca.
  9. Torre dello Ziro. Dalla località di Pontone, si percorre un sentiero di venti minuti che vi porterà ad ammirare uno dei panorami più belli che l’intera costiera amalfitana potrebbe mai offrirvi.
  10. Valle delle ferriere. Ci vuole un’ora di cammino circa partendo da Amalfi. Un’ora di cammino per arrivare in un autentico museo naturale fatto di piccole cascate e corsi d’acqua.

La vostra giornata ad Amalfi termina con la Valle delle ferriere. Giunti a sera, non è difficile immaginare che avrete appetito. I ristorantini non mancano. E i piatti da assaggiare sono frittura di paranza, insalata di polipo, paccheri alla genovese. Non dimenticate un buon bicchierino di limoncello a fine pasto.

 

Visita Amalfi in barca: guarda le offerte

 

NESSUN COMMENTO

Rispondi